Novembre 10, 2021
Da Notav
40 visualizzazioni


Si apre oggi la tredicesima edizione del Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli, dedicata in maniera specifica alla lotta che vede impegnata la Valsusa da più di trent’anni contro la costruzione della linea ad alta velocità Torino – Lione.

Diversi i volti e le parole di esperti ed esponenti del Movimento No Tav che attraverseranno i dieci giorni di questa iniziativa: Nicoletta Dosio, Ezio Bertok, Livio Pepino, Dana Lauriola, Emilio Scalzo, Alberto Poggio, Marina Clerico e Luca Bardino interverranno in diverse sessioni per approfondire il tema cardine del festival che si fonda su una domanda profonda, ovvero ” capire se l’accanimento giudiziario contro le persone che protestano per tutto questo è dovuto perché miopi ed egoiste o se invece questa è violenza al servizio di un’economia malata. E’ dunque persecuzione verso chi vede molto oltre le gallerie di cemento armato, immaginando un mondo invivibile e pericoloso per tutti o è soltanto una giustizia dura da accettare, ma pur sempre giusta?”




Fonte: Notav.info