Agosto 11, 2021
Da Notav
129 visualizzazioni


Il surriscaldamento globale è ora sotto gli occhi di tutti, non si può più fare finta di nulla.

Le grosse ondate di caldo che stiamo vivendo in questi mesi stanno contribuendo alla distruzione degli ecosistemi di tutto il mondo. L’abbiamo visto in Canada, in Turchia, in Pakistan, in Grecia e ora lo stiamo vivendo sulla nostra pelle guardando andare a fuoco migliaia di ettari di boschi e campagne in Sicilia, Sardegna e Calabria. E mentre siamo costretti a vedere il nostro pianeta implodere, c’è chi ancora porta avanti progetti devastanti per i territori mosso dall’ingordigia calpestatrice del sistema capitalistico.

Oggi più che mai è dunque necessario, anzi indispensabile, lottare contro tutte queste grandi opere che distruggono l’ambiente. Siamo ancora in tempo, ma è necessario rimettere in discussione questo sistema di sviluppo che, basato su cementificazione, disboscamento, combustibili fossili, ha contribuito alla diffusione della pandemia che stiamo vivendo da ormai due anni. Il falò di ferragosto è un appuntamento fisso dell’estate di lotta No Tav.

Quest’anno non rinunceremo a questa tradizione e ci ritroveremo in uno dei luoghi simbolo della devastazione ambientale, San Didero, ma abbiamo deciso di illuminare il cielo No Tav senza accendere fuochi in solidarietà ai territori colpiti dai violenti incendi. Pertanto invitiamo tutte e tutti a portare con se qualcosa di luminoso per illuminare questa magica notte valsusina.




Fonte: Notav.info