71 visualizzazioni


E’ il 12 dicembre 1969, nei locali della Banca Nazionale dell’Agricoltura a Milano scoppia una bomba, è una strage!!! Immediatamente le indagini degli inquirenti vengono indirizzate sugli ambienti anarchici, seguendo un filo conduttore che associa questo evento alle bombe di aprile alla Stazione Centrale e alla Fiera Campionaria di Milano. La sera stessa della strage la polizia ferma 84 sospettati, tra cui Giuseppe Pinelli – staffetta partigiana, ferroviere, anarchico, già conosciuto alle autorità per la sua attività politica – che rimarrà in Questura ben oltre le 48 ore  previste: un fermo illegale. La sera del 15 dicembre durate l’ennesimo interrogatorio condotto dal responsabile dell’ufficio politico della Questura Antonino Allegra, Giuseppe Pinelli improvvisamente precipitò dalla finestra del 4° piano schiantandosi a terra; portato all’ospedale “Fatebenefratelli” ci arrivò già morto. Durante la conferenza stampa che ne seguì, fu dichiarato che Pinelli si fosse gettato in quanto il suo alibi era venuto meno poiché Valpreda “aveva parlato” – versione che verrà poi ritrattata; anche gli anarchici tennero una conferenza stampa denunciando immediatamente la strage di P.zza Fontana come una strage di Stato, che Valpreda era innocente e che Pinelli non si era suicidato ma era stato assassinato. Su questo tragico fatto non fu mai fatta chiarezza nelle aule di tribunale e non per impossibilità di risalire alla verità … Rimane il fatto che un uomo innocente trattenuto illegalmente in questura è morto e il suo nome infangato dalle autorità. Vogliamo ricordare Giuseppe Pinelli come un compagno generoso, sempre disponibile a farsi in quattro per aiutare compagn* in difficoltà ma anche gente comune, che ha passato buona parte della sua vita lottando per una società migliore, un mondo in cui ideali come uguaglianza e solidarietà venissero prima del profitto e che per tali ideali è stato assassinato dallo Stato!

Presidio in ricordo di Pino Pinelli

a Novara, in via Rosselli (di fronte alla libreria)

dalle 10 alle 12 di domenica 19 dicembre 2021




Fonte: Zetapoint.org