Settembre 5, 2021
Da USI-CIT - Unione Sindacale Italiana
39 visualizzazioni


APPELLO AI MOVIMENTI DI LOTTA, ALLE REALTÀ TERRITORIALI, A COLORO CHE SI OPPONGONO ALLA POLITICA DI DEVASTAZIONE SOCIALE DEL GOVERNO DRAGHI

Costruiamo insieme un percorso contro la politica del capitale e delle diseguaglianze sociali

L’11 ottobre prossimo, 15 organizzazioni del sindacalismo di base hanno proclamato uno sciopero generale di tutte le categorie dei lavoratori pubblici e privati.

Vogliamo costruire questo sciopero generale non solo esprimendo la protesta di queste categorie ma trasformando questa giornata in una vera e propria mobilitazione sociale costruita insieme ai movimenti e alle realtà territoriali, a quanti hanno vissuto e stanno vivendo con sempre maggiore difficoltà la gestione della pandemia e l’impoverimento generalizzato delle persone.

Vogliamo che questa giornata serva a creare una convergenza delle lotte in un percorso comune tra organizzazioni dei lavoratori e movimenti sociali e territoriali per una decisiva inversione di rotta nel modo in cui si sta affrontando la crisi economica e sociale legata allo scoppio della pandemia e per costruire una più ampia e forte opposizione sociale al governo Draghi.

 Siamo convinti che solo insieme, in un confronto tra esperienze di lotta che sappiano agire nella complessità pur nelle loro specificità possiamo opporci per contrastare e distruggere la logica capitalista-patriarcale che annienta diritti, benessere, vita.

UNO SCIOPERO GENERALE come inizio di un percorso; uno scambio di esperienze e vissuti di lotta per contrastare le fragilità che isolamento e paure ci stanno imponendo.

UN PROGETTO che deve diventare collettivo, UNO STRUMENTO che deve essere verificato e consolidato nel rispetto di ogni realtà.

19 settembre ore 10:30/18:00 a Bologna,

Sala Dumbo, Via Camillo Casarini,19

ASSEMBLEA NAZIONALE di tutte le realtà sindacali di base e delle realtà sociali che vogliono diventare parte attiva dello

SCIOPERO GENERALE di 24 ore dell’11 ottobre

e delle scadenze di mobilitazione di quella giornata e di quelle future.

ADL COBAS – CIB UNICOBAS – CLAP – CONFEDERAZIONE COBAS – COBAS SANITA’, UNIVERSITA’ E RICERCA – COBAS SCUOLA SARDEGNA – CUB

FUORI MERCATO – OR.SA – SGB – SI COBAS – SIAL COBAS – SLAI COBAS S.C. – USB – USI CIT




Fonte: Usi-cit.org