Gennaio 4, 2022
Da Umanita Nova
44 visualizzazioni


Ogni numero di Umanità Nova è dedicato a più temi e compaiono vari articoli, tutti importanti (altrimenti non li avremmo scelti…). Di questo lavoro in quattro parti vogliamo qui ricordare tre articoli a numero che, a nostro giudizio, sono stati quelli che possono caratterizzare maggiormente le uscite settimanali del 2021, allo scopo di ripercorrere un anno sicuramente difficile per l’umanità intera ed il modo in cui l’anarchismo sociale ha cercato di stare dentro le contraddizioni di questo periodo, lottando per un mondo di liberi ed eguali. Gli articoli della rubrica Cultura ed Anarchia li metteremo tutti insieme alla fine, insieme al ricordo di chi ci ha lasciato.

Umanità Nova è un giornale militante, fatto da volontari e non da giornalisti professionisti. Ciononostante molto spesso ha da sempre anticipato – talvolta di mesi interi – i media mainstream nei temi della narrazione del presente, a livello sia locale sia internazionale: questo è stato possibile grazie alle nostre “antenne” – i compagni della penisola e di tutto il mondo che vivono le contraddizioni del tessuto sociale devastato dal potere e che le avvertono molto prima dei professionisti dell’informazione. A tutt* loro un saluto ed un ringraziamento.

UN 1 – 17/01/2021

L’anno si apre con un reportage dagli USA ed un’analisi dei fatti di Capitol Hill ed un’analisi politica – purtroppo profetica – del rischio “varianti” in relazione anche alla distruzione dei servizi sanitari pubblici.

Gli uomini dietro i simboli

Cretini ma pericolosi

Anche Wuhan ci appariva lontana

UN 2 – 24/01/2021

Il secondo numero continua ed approfondisce l’analisi dei fatti di Capitol Hill, sia con un articolo della redazione sia con un articolo dei compagni statunitensi. Ad essi si affianca un’analisi dei programmi governativi di “ripresa”.

Picchi di tensione

Abbiamo bisogno della vera Anarchia

Resilienzalismo strategia di sconfitta

UN 3 – 31/01/2021

Il terzo numero si interessa della questione della scuola all’interno della situazione pandemica. Si trova anche un interessante ricordo della Rivoluzione Algerina 10 anni dopo e della situazione attuale.

È tempo di pagelle

La pandemia e la guerra

Un esempio ancora vivo

UN 4 – 07/02/2021

Il quarto numero vede due articoli: uno sull’incidenza del potere politico ed economico sulla questione pandemica, l’altro dell’incidenza sulla questione nucleare e, in generale, su quella ambientale. Segnaliamo anche una riflessione e messa a punto sulla questione “Guerra alla Droga”.

Vaccini, stato, capitale

L’economia del radioattivo

La War on drugs sta finendo

UN 5 – 14/02/2021

Del quinto numero segnaliamo un articolo sulle politiche economiche del nuovo governo Draghi ed un ricordo dell’inizio della distruzione delle conquiste del movimento operaio nel ciclo di lotte degli anni sessanta/settanta. Ad esso aggiungiamo un articolo di riflessione libertaria sul Rojava,

Dove ci stanno portando?

Come distrussero la scala mobile

La sfida anarchica nel Rojava

UN 6 – 21/02/2021

Il sesto numero contiene innanzitutto un articolo sul “Recovery Fund” che ne analizza quelle che ne saranno le conseguenze, ben diverse da quelle propagandate. Continua poi l’analisi della situazione statunitense attuale, nonché il ricordo di Kropokin nel centenario della morte.

Recovery fund tra debito e speculazione

La polarizzazione sociale negli Stati Uniti

Il comunismo anarchico

UN 7 – 28/02/2021

Il settimo numero inizia con un’analisi dei motivi che hanno portato al governo Draghi e di quelle che saranno le sue politiche antiproletarie, affiancata ad un’analisi specifica sul comparto scuola. Compare anche una articolata analisi del fenomeno dello stoccaggio dei rifiuti radioattivi.

Una dichiarazione di guerra ai poveri

Intervista a Cosimo Scarinzi (C.u.b. Scuola)

Insieme a chi?

UN 8 – 07/03/2021

L’ottavo numero è, come al solito in questo periodo, dedicato per intero alle questioni di genere. Segnaliamo qui in particolare tre analisi a carattere politico ed antropologico in merito.

Un invito alla lotta senza frontiere

Ancora otto marzo

Oltre il genere

UN 9 – 14/03/2021

Il nono numero è dedicato soprattutto a questioni di carattere internazionale, mettendo in luce una serie di questioni decisamente poco trattate nei media mainstream. Ricordiamo qui gli articoli sulla situazione in Armenia e sull’antimilitarismo nello Stato d’Israele. Inoltre viene trattato il senso autoritario della nomina di un militare alla gestione dell’emergenza pandemica.

Oltre il nazionalismo con un lucido antimilitarismo

Sessanta adolescenti israeliani rifiutano il servizio nell’esercito

Un generale come commissario

UN 10 – 28/03/2021

Il decimo numero è un articolo dedicato a molti temi diversi e la scelta qui è stata difficile. Segnaliamo innanzitutto un articolo dedicato alla lotta di classe soprattutto nel settore della logistica, alla violenza padronale ed alla repressione governativa che si andava sviluppando, poi il ricordo del compagno Orso nell’anniversario dell morte avvenuta mentre combatteva a fianco dell’esperienza del Confederalismo Democratico in Rojava, poi un articolo – purtroppo profetico – ancora sulla questione varianti e ritardo vaccinale a livello mondiale.

La variante proletaria

Due anni fa, Orso

Il sonno della ragione genera morti

UN 11 – 04/04/2021

L’undicesimo numero è dedicato soprattutto alla lotta di classe da un lato, alle esperienze di mutuo soccorso dall’altro. Segnaliamo qui un articolo dedicato alla situazione ed alle lotte dei “riders”, un’analisi più complessiva che parte dallo stesso tema ed uno sul passato ed il presente delle esperienze di mutuo soccorso.

Riders e sfruttamento

Logi(sti)camente capitale

Il tempo delle ciliegie

UN 12 – 11/04/2021

Il dodicesimo numero è anch’esso variegato. Segnaliamo due articoli dedicati alla situazione internazionale, il primo che parte dalla situazione dello Yanmar inquadrandolo in contesto più complessivo, l’altro sulle lotte e la narrazione mediatica dei fatti di Bristol legati alle lotte contro la violenza sessista della polizia e, poi, un’analisi politica del ruolo delle “bufale”.

Myanmar e lo scomodo vicino

Cosa succede a Bristol

La verità come arma dei deboli

UN 13 – 18/04/2021

Nel tredicesimo numero compare un ulteriore articolo di analisi economica del rapporto tra pandemia e crisi economica, un articolo sulla tragedia del Moby Prince e le lotte ad essa legate che continuano ancora oggi ed un articolo sul genocidio brasiliano e le responsabilità politiche del governo.

Pil, Covid e altre disgrazie

Lottiamo per la giustizia sociale

Origini politiche dell’attuale genocidio

UN 14 – 25/04/2021

Il quattordicesimo numero fa onore alla sua data con due articoli sull’antifascismo: il primo sulle prospettive attuali e la situazione attuale dell’antifascismo, il secondo la ripubblicazione di un testo “classico” di Luigi Fabbri sul tema. Segnaliamo inoltre un articolo che fa un’analisi del rapporto tra il capitalismo di Big Pharma e la pandemia.

Per un autentico antifascismo

“Il fascismo non è un fenomeno a sé”

Vaccini, potere e profitti

(Segue)

Enrico Voccia




Fonte: Umanitanova.org