Dicembre 12, 2020
Da USI-CIT - Unione Sindacale Italiana
296 visualizzazioni

Hanno fatto male i conti

Con la eliminazione di Giuseppe Pinelli e l’arresto degli anarchici volevano coprire i veri responsabili della Strage di Piazza Fontana.

Hanno ottenuto l’esatto contrario

Nel ricordo di Giuseppe Pinelli, ferroviere, partigiano, anarchico (pur nel silenzio provocato dal Covid) più forte che mai echeggia il grido di accusa:

LA STRAGE è DI STATO

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

 Lunedì 14 dicembre ritrovo in via Micene (zona San Siro)

dalle ore 18

  •  Per una corona di fiori sotto la targa in ricordo di G. Pinelli (in via Preneste)
  • Per sostenere la proposta di sostituire via Micene con via G. Pinelli
  • Per testimoniare la resistenza alla arroganza del potere in ambito sanitario durante il Covid
  • Con la presenza di Claudia e Silvia Pinelli
  • Con la presenza canora del Coro Micene

         (Saranno adottate le misure necessarie di sicurezza sanitaria)                                                    

Spazio Micene/Federazione Anarchica–Milano/USI CIT Milano/Comitato abitanti di San Siro               




Fonte: Usi-cit.org