Aprile 17, 2021
Da Notav
13 visualizzazioni


Questa mattina, come tutti i sabati mattina, gli agricoltori e le agricoltrici si sono recati sul piazzale dove si trova il punto informativo No Tav di San Didero, luogo in cui da sempre si svolge il mercatino con l’autorizzazione delle amministrazioni locali.

Ricordiamo che il mercato del sabato è un momento fondamentale della vita di San Didero poichè in paese non esistono esercizi commerciali.

Questa mattina dunque i produttori e le produttrici hanno rivendicato il loro diritto al lavoro, presentandosi per montare i banchetti sul piazzale ma anche in questa occasione le forze dell’ordine non hanno esitato a schierarsi per difendere un piazzale dai pericolosissimi facinorosi che chiedevano solamente di poter vendere la propria merce, non avendo oltretutto ricevuto nessuna comunicazione rispetto alla chiusura del piazzale.

Ci dicono che il Tav porterà lavoro ma poi viene impedito a chi da anni coltiva i propri campi e vive del proprio raccolto di vendere una merce che oltre tutto é deperibile e che quindi probabilmente oggi verrà buttata.

Questo é il sistema Tav un sistema che sfrutta le risorse e devasta tutto quello che si trova davanti senza remore, dimostrando ancora una volta che il denaro é più importante delle persone.




Fonte: Notav.info