Ottobre 13, 2021
Da Il Manifesto
102 visualizzazioni


Cinquant’anni e non sentirli. Festeggia il mezzo secolo dalla fondazione la Honda Italia, con sede ad Atessa (Chieti). E lo fa annunciando, tra l’altro, la produzione di un nuovo scooter che sarà realizzato, da dicembre, nello stabilimento abruzzese. Era il 13 settembre 1971 quando, in Val di Sangro, si insediò l’azienda nipponica, prima fabbrica a nascere in quello che oggi è una delle realtà industriali più importanti d’Italia.

PRIMA GIORNATA di celebrazioni, ieri, con i 600 dipendenti, i vertici della casa giapponese, autorità e sindacati. Visita per l’occasione del presidente Honda Motor Europe, Katsuhisa Okuda. «Honda Italia, – ha ricordato Okuda – è l’unico stabilimento che produce veicoli a due ruote in Europa, e da quest’anno capogruppo degli altri siti in Ue. Le mie aspettative su questa realtà sono altissime». Il presidente Honda Italia, Hidenobu Nishida: «Nei prossimi anni dovremo affrontare grandi cambiamenti, nel campo della sostenibilità ambientale per garantire un futuro più green alle prossime generazioni».

IL DIRETTORE DEL SITO, Marcello Vinciguerra, ha aggiunto: «Insieme alla nostra filiera, vogliamo diventare il polo europeo per i veicoli elettrici a due ruote, con un’identità green e una flessibilità nei processi supportata dalla digitalizzazione». Attualmente tra gli scooter realizzati ci sono la serie SH, veri best seller, e la serie Forza, compreso il Forza 250 destinato esclusivamente al mercato turco. Arricchisce la gamma la moto entry level CB125F.




Fonte: Ilmanifesto.it