Gennaio 12, 2022
Da Inferno Urbano
97 visualizzazioni

Aggiornamenti sulla situazione di Claudio Lavazza

La procuratrice Céline Bucau del tribunale di Mont de Marsan, dopo mesi di pretesti per non stabilire il cumulo di pena per Claudio, ieri – 11 gennaio – ha deliberato che tale cumulo debba ammontare a 30 anni, invece che a 25. La Giustizia francese aggiunge così 5 anni (di 10 a cui Claudio è stato condannato in Francia) al cumulo che era stato stabilito per le condanne in Spagna. Ora che il cumulo è stato definito, l’avvocato può presentare un ricorso presso la Corte d’appello di Pau perché il nostro compa venga scarcerato in regime di libertà condizionale visto che, considerando i mesi di sconto pena (… e in 25 anni di reclusione sono tanti…), Claudio potrebbe già usufruirne. Entro 15 giorni dovrebbe arrivare risposta a tale ricorso.

Per scrivere a Claudio, aggiorniamo il numero della cella in cui è rinchiuso che non era preciso in precedenti info (la posta gli sta comunque arrivando perché il dato fondamentale a tal fine è il numero di ecrou):

Claudio Lavazza
n. ecrou 11818, CD 1 cellule 51
CP de Mont-de-Marsan
Chemin de Pémégnan
BP 90629
40000 Mont de Marsan (FRANCE)

L’indirizzo della Corte d’appello ora competente per il caso di Claudio è il seguente:

Tribunal judiciaire de Pau â€“ Cour d’appel
Place de la Libération
64000 Pau (FRANCE)

Claudio libero, subito!




Fonte: Infernourbano.noblogs.org