Novembre 15, 2022
Da Inferno Urbano
284 visualizzazioni

Riceviamo e diffondiamo un breve comunicato di Nicola De Maria, militante prigioniero delle Brigate Rosse, attualmente recluso nel carcere di Alessandria, in solidarietà con Alfredo Cospito e contro il regime del 41 bis

“Crisi, guerra, repressione contro lavoratori, disoccupati, studenti” In questo contesto si è ultimamente estesa l’applicazione del regime carcerario del 41 bis per i prigionieri rivoluzionari; un regime che mira all’annientamento della loro identità e integrità psico-fisica. Il 9/11/2022 ho prolungato l’aria in:

– solidarietà con Alfredo Cospito, prigioniero anarchico in sciopero della fame ad oltranza nel carcere di Bancali-Sassari contro il 41 bis;
– solidarietà con i prigionieri delle Brigate Rosse-PCC, Nadia Lioce, Marco Mezzasalma, Roberto Morandi, che da più di 17 anni resistono al regime 41 bis.

Nicola De Maria, militante prigioniero delle Brigate Rosse – Colonna Walter Alasia




Fonte: Infernourbano.altervista.org