Agosto 4, 2022
Da Notav
241 visualizzazioni
Pubblichiamo qui di seguito le dichiarazioni di Pacifico Banchieri, Presidente dell’Unione Montana Valle Susa all’indomani del Festival Alta Felicità e delle polemiche pretestuose sollevate dai sindacati di polizia e forze politiche della città di Torino.

“Rispetto agli atti e ai comunicati circolati negli scorsi giorni riguardo ai fatti successi lo scorso weekend, nel condannare con fermezza ogni atto di violenza ed esprimere solidarietà alle persone ferite, crediamo però che il Festival Alta Felicità di Venaus sia un momento di aggregazione culturale e musicale di alto livello, che ogni anno consente di portare in Valle personalità di importanza nazionale e che quindi andrebbe valorizzato e non criminalizzato.

Nel ribadire che a San Didero esiste da più di 16 mesi un non-cantiere, in cui nessun lavoro è iniziato, presidiato giorno e notte dalle Forze dell’ordine, con uno sperpero di denaro pubblico sconcertante, chiediamo che la Valle di Susa non sia ritenuta dalle Istituzioni superiori solo come un corridoio di transito, ma come un territorio importante, di circa 100mila abitanti, con le sue necessità e le sue problematiche, che non si risolvono con l’alta velocità“.

Il Presidente dell’Unione Montana Valle Susa
Pacifico Banchieri




Fonte: Notav.info