4 visualizzazioni


Uno per morosità incolpevole e uno per finita locazione. Ne dà notiza Asia-Usb, che denuncia: “Nell’ultimo periodo gli ufficiali giudiziari si rifiutano di comunicatre la data del rinvio”.

25 Novembre 2021 – 19:52

“Ieri mattina doppio picchetto antisfratto, uno nella periferia bolognese ed uno nel vicino comune di Casalecchio di Reno. Tutti due gli sfratti sono stati rinviati, anche se vogliamo denunciare gli atteggiamenti degli ufficiali giudiziari nell’ultimo periodo, i quali si rifiutano di rilasciare la data del rinvio, lasciando l’inquilino a dover scoprirlo da sé. Così è accaduto a Casalecchio di Reno dove l’ufficiale non si è neanche presentato, mentre al villaggio Due Madonne l’ufficiale è arrivato convinto di riuscire ad eseguire, ma nonostante le minacce di intervento della forza pubblica il presidio di Asia lo ha impedito. L’ufficiale, evidentemente dispiaciuto di non aver eseguito lo sfratto, se ne è andato senza lasciare alcuna data di rinvio. Due sfratti, uno per morosità incolpevole e uno per finita locazione ma che rispecchiano tutti e due i problemi di un’emergenza abitativa sempre più grave. Il mercato privato è inaccessibile per sempre più famiglie, ma nel frattempo vediamo come l’amministrazione pubblica e Acer non mettano nulla in campo per affrontarla”. Così Asia-Usb.




Fonte: Zic.it