Gennaio 19, 2022
Da Anarres-info
292 visualizzazioni

Il nostro nostro viaggio del venerdì su Anarres, il pianeta delle utopie concrete.
Dalle 11 alle 13 sui 105,250 delle libere frequenze di Blackout. Anche in streaming

Ascolta e diffondi il podcast:

Anarres del 14 gennaio. Gli anarchici, la scienza, lo scientismo. Caserme green? Percorsi Antimilitaristi…

Dirette, approfondimenti, idee, proposte, appuntamenti:

Caserme Green? L’esercito ha deciso di dare una mano di verde alle proprie caserme,
per meglio giustificare un’ulteriore investimento nel settore militare a discapito delle spese sociali in costante diminuzione.
Il progetto coinvolge per ora 26 strutture in tutta Italia. A Torino diventerà “verde” la caserma “Riberi”. In Friuli Venezia Giulia sono quattro gli edifici militari. Iniziativa Libertaria di Pordenone si sta muovendo per fare informazione e lotta su questa operazione di army washing, che, leggendo con attenzione l’opuscolo illustrativo, uscito come supplemento della rivista delle forze armate, ha lo scopo precipuo di rendere più funzionali alle attività di addestramento i luoghi destinati ad accogliere i militari e le loro famiglie. L’operazione di army washing ha il suo fulcro nella giostra ecologica, che ormai segna ogni passo delle attività istituzionali. Ma non solo. Rendere dual use, ossia accessibili in parte anche ai civili per attività sportive e ricreative, è elemento cardine della propaganda militarista.
Ne
abbiamo parlato con Stefano Raspa di Iniziativa Libertaria di Pordenone

Domenica 16 gennaio si terrà la seconda assemblea antimilitarista a Milano. Un’occasione di approfondimento sulle nuove prospettive del militarismo, di bilancio e confronto sulle lotte passate e di proposta ed organizzazione di quelle future. La buona riuscita delle iniziative contro l’Aerospace and defense meetings di novembre, la ripresa delle lotte in Sardegna e Friuli, il perdurante impegno contro il Muos e la base di Sigonella in Sicilia sono segnali importanti. Importante è anche il “fronte interno” di contrasto alla militarizzazione dei territori e delle frontiere.
Ce ne ha parlato Dario del Coordinamento livornese contro le missioni militari all’estero

Gli anarchici, la scienza e lo scientismo.
Da quasi due anni il dibattito sulla scienza e il suo statuto di “verità”, usuale appannaggio di un dibattito prevalentemente, accademico si è diffuso in tutta la società, spesso senza alcuna distinzione tra il piano della ricerca e quello della tecnica.
Scienza e tecnica sono connesse ma non immediatamente sovrapponibili, anche se le dinamiche capitaliste pretendono un totale asservimento della prima alla seconda.
L’affermarsi di dinamiche antiscientifiche, nella convinzione che la scienza sia mero instrumentum regni, ha il proprio contraltare nel riemergere triste di atteggiamenti scientisti di acritica adesione a verità, che, se realmente scientifiche, non potrebbero che essere considerate costitutivamente provvisorie.
In ambito anarchico fioriscono sui social citatazioni estrapolate dagli scritti di questo o quell’anarchico autorevole, per sostenere tesi non di rado contrapposte. In un turbinio di polemiche, che trovano spiegazione solo nella difficoltà ad affrontare un evento nuovo e imprevisto come l’epidemia da Covid 19.
Un’epidemia la cui gestione biopolitica ci investe con tutta la sua intollerabile violenza.
Ne
abbiamo parlato con Francesco Codello

Appuntamenti:

Sabato 12 febbraio ore 15
Via i militari da Barriera!
giornata di informazione e lotta ai giardinetti di corso Palermo angolo via Sesia

Contatti:

Federazione Anarchica Torinese
corso Palermo 46
Riunioni – aperte agli interessati – ogni mercoledì dalle 20,30
Contatti: fai_torino@autistici.org – @senzafrontiere.to/

Wild C.A.T. Collettivo Anarco-Femminista Torinese
corso Palermo 46 – @Wild.C.A.T.anarcofem

Iscriviti alla nostra newsletter, mandando un messaggio alla pagina FB oppure una mail

scrivi a: [email protected]




Fonte: Anarresinfo.org