Maggio 31, 2022
Da Anarres-info
208 visualizzazioni

Il nostro nostro viaggio del venerdì su Anarres, il pianeta delle utopie concrete.
Dalle 11 alle 13 sui 105,250 delle libere frequenze di Blackout. Anche in streaming

Ascolta e diffondi il podcast:

Anarres del 27 maggio. Antimilitaristi in piazza a Coltano, Niscemi, Aviano. Aurora: polizia, fascisti, gentrification e cemento. Braccianti: un’altra alba senza tramonto…

Dirette, approfondimenti, idee, proposte, appuntamenti:

Coltano. Corteo Nessuna Base per Nessuna guerra
l prossimo 2 giugno il comitato No Base ha lanciato un corteo contro la nuova caserma che il governo intende costruire a Coltano. Una base dei carabinieri che sorgerebbe in un’area protetta, quella della pineta di San Rossore, ed accoglierebbe i paracadutisti del “Tuscania”, il Gis e le unità cinofile.
Pare che il governo, dopo la levata di scudi intorno all’area di San Rossore, avrebbe avanzato l’ipotesi di realizzare più caserme decentrate sul territorio. Ma, per ora, sono solo chiacchiere, perché il Dpcm non è stato ritirato.
Lo slogan dei comitati e delle reti territoriali tra Pisa e Livorno è “né qui, né altrove”, per cui, se anche dovesse essere fatta altrove, questa base di guerra va fermata.
Ne abbiamo parlato con Claudio del comitato No Base

Aurora. Tra polizia, fascisti, gentrification e cemento
Nell’area tra corso Giulio Cesare e il lungo Dora, nei pressi di Ponte Mosca, sono cominciati i lavori di costruzione di “The Student Hotel”, lo studentato di lusso che si presenta come luogo di elezione per “persone di ogni dove, tutte accomunate dal desiderio di conoscersi e scambiare idee. Amanti dell’avventura, imprenditori, studenti e persone del posto”.
Buoni affari conditi con i mantra del momento “sostenibilità” e discorsi sul “cambiamento sociale” distesi sul letto piazzato nella terrazza con piscina.
Sotto, per la strada, dove vivono poveri ed immigrati che non rientrano nei circuiti associativi della Torino Vetrina, dove la multietnicità imbalsamata nei negozietti e nella gastronomia d’elite, gioca docile la sua parte.
In questo stesso angolo 20
giorni fa i fascisti di Fratelli d’Italia hanno fatto un corteo, che la polizia ha protetto elargendo manganellate ai contestatori. Questo fine settimana LunaDora, una delle tante vincitrici del bando europeo ToNite per la riqualificazione di aree urbane, offre copertura culturale alla “nuova” Aurora, dalla quale il dictat è la cacciata dei poveri che campano di attività informali, frequentano i negozietti dove la birra costa poco e bivaccano in strada.
Ne
abbiamo parlato con Giovanni Semi, sociologo che insegna all’università di Torino, che questi pezzi di città li studia da anni.

Aviano contro la guerra e le sue basi
Il prossimo 19 giugno ad Aviano ci sarà un corteo antimilitarista promosso dal Coordinamento regionale libertario da Roveredo in Piano alla base USAF di Aviano, una delle principali basi aree statunitensi in Italia.
La manifestazione contro guerre, riarmo ed eserciti ha un programma chiaro:
– Contro l’aggressione e l’invasione armata del Governo russo all’Ucraina
– Contro l’espansionismo NATO e il persistente militarismo anglo-americano
– Contro Il complesso militare-industriale che ha bisogno permanente della guerra
– Contro l’aumento della spesa militare e l’export di armi
– Contro il taglio della spesa sanitaria e dei servizi sociali ed essenziali
– Contro la piaga della militarizzazione del Friuli Venezia Giulia
– Contro la base USAF di Aviano e tutte le installazioni NATO
– Contro le prossime (luglio/agosto) esercitazioni a fuoco sul nostro territorio
– Per la chiusura di tutti i poligoni militari che devastano l’ambiente naturale
– Per la conversione dal militare al civile di industrie e basi militari
– Contro i nazionalismi, gli imperialismi e il neocolonialismo finanziario
– Per l’autodeterminazione dei popoli e la nascita di autogoverni internazionalisti
– Per la Rivoluzione Sociale, Ecologica e una società senza classi, gerarchie e patriarcati

Ce ne ha parlato Lino, un compagno di Pordenone

Il 4 giugno a Niscemi ci sarà un corteo regionale antimilitarista promosso dal movimento No Muos
Ne
abbiamo parlato con Pippo Guerrieri

Un’altra alba senza ritorno. Sulla morte di una bracciante pugliese nel viaggio verso le campagne

Appuntamenti:

Giovedì 2 giugno
corteo Nessuna Base per Nessuna guerra
l prossimo 2 giugno il comitato No Base ha lanciato un corteo contro la nuova caserma che il governo intende costruire a Coltano. Una base dei carabinieri che sorgerebbe in un’area protetta, quella della pineta di San Rossore, ed accoglierebbe i paracadutisti del “Tuscania”, il Gis e le unità cinofile.
Pare che il governo, dopo la levata di scudi intorno all’area di San Rossore, avrebbe avanzato l’ipotesi di realizzare più caserme decentrate sul territorio. Ma, per ora, sono solo chiacchiere, perché il Dpcm non è stato ritirato.
Lo slogan dei comitati e delle reti territoriali tra Pisa e Livorno è “né qui, né altrove”, per cui, se anche dovesse essere fatta altrove, questa base di guerra va fermata.

ore 14,30 da Coltano (PI).
Ci saremo con lo striscione “contro la guerra e chi la arma”.

Contatti:

Federazione Anarchica Torinese
corso Palermo 46
Riunioni – aperte agli interessati – ogni mercoledì dalle 21
(mercoledì 1 giugno non ci siamo – riunione anticipata a martedì 31 maggio ore 21)

Contatti: fai_torino
@autistici.org – @senzafrontiere.to/

Wild C.A.T. Collettivo Anarco-Femminista Torinese
riunioni aperiodiche @Wild.C.A.T.anarcofem

Iscriviti alla nostra newsletter, mandando un messaggio alla pagina FB oppure una mail

scrivi a: [email protected]




Fonte: Anarresinfo.org