Novembre 10, 2021
Da Anarres-info
279 visualizzazioni

Il nostro nostro viaggio del venerdì su Anarres, il pianeta delle utopie concrete.
Dalle 11 alle 13 sui 105,250 delle libere frequenze di Blackout. Anche in streaming

Ascolta e diffondi il podcast:

Anarres del 29 ottobre. Corteo antimilitarista del 20 novembre. Kropotkin: agite voi stessi. Controllo sociale da Crespi d’Adda al Green Pass…

Dirette, approfondimenti, idee, proposte, appuntamenti:

20 novembre corteo antimilitarista a Torino
Mercanti d’armi e missioni militari: colonialismo e buoni affari

Petr Kropotkin. I primi cento anni.
Cent’anni fa moriva Kropotkin. Tante le iniziative e i libri usciti per l’occasione.
Nel fine settimana si è svolto a Massenzatico un convegno dedicato all’anarchico e rivoluzionario russo.
Ne parliamo con Francesco Codello, che per i tipi della Baronata ha curato “Agite voi stessi”, una raccolta di scritti rari e inediti

4 novembre. Festa degli assassini
l 4 novembre è la festa delle forze armate. Viene celebrata nel giorno della “vittoria” nella prima guerra mondiale, un immane massacro per spostare un confine.
Il 4 novembre è la festa degli assassini. La divisa e la ragion di stato trasformano chi uccide, occupa, bombarda, in eroe.
Cent’anni fa, a rischio della vita, disertarono a migliaia la guerra, consapevoli che le frontiere tra gli Stati sono colpi di matita sulle mappe. Interessano a chi governa, ma non hanno nessun significato per chi abita uno o l’altro versante di una montagna, l’una o l’altra riva di un fiume, dove nuotano gli stessi pesci, dove crescono le stesse piante, dove vivono uomini e donne che si riconoscono uguali di fronte ai padroni che si fanno ricchi sul loro lavoro.
Cent’anni dopo, quelle trincee impastate di sangue, sudore, fango e rabbia la retorica patriottica, il garrire di bandiere e le parate militari nascondono i massacri, i pescecani che si arricchivano, le “decimazioni”, gli stupri di massa. Solo studi recenti ci restituiscono la storia delle rivolte, delle “tregue spontanee”, dell’odio per gli ufficiali. La memoria popolare ne conserva traccia nelle canzoni, che sono passate di bocca in bocca e riecheggiano nelle labbra di chi oggi lotta contro eserciti, guerre, stati e frontiere.

Dinamiche di controllo sociale dal Panopticon capitalista di Crespi d’Adda al prelievo forzato del DNA ai migranti senza carte, sino alla carta di identità elettronica e al Green Pass.
Il Qr code vaccinale rappresenta una autentica cesura nelle dinamiche del controllo sociale o viene percepito come tale solo perché investe chi ha sempre creduto di avere quei diritti, che per tanta parte degli umani sono solo privilegi? Ne parliamo con Lollo.


Appuntament
i:

Sabato 20 novembre
Corteo antimilitarista
ore 14,30 Porta Palazzo – Corso Giulio Cesare angolo via Andreis
Contro i mercanti d’armi, le fabbriche di morte e le basi militari
Contro l’Aerospace & defence meetings
Contro la spesa di guerra e le missioni militari all’estero
Contro il colonialismo tricolore, boicottiamo l’ENI
Contro la guerra ai migranti e ai poveri
Contro la violenza sessista di ogni esercito
Contro tutte le patrie per un mondo senza frontiere

Sabato 27 novembre
Giornata contro la violenza sessista degli eserciti
Punto info al Balon dalle 10,30

Martedì 30 novembre
Presidio di lotta di fronte all’ingresso dell’Oval, che ospita la ottava edizione dell’Aerospace and defence meeing – mostra mercato dell’industria bellica aerospaziale.
Dalle 1
2,30

Contatti:

Federazione Anarchica Torinese
corso Palermo 46
Riunioni – aperte agli interessati – ogni mercoledì dalle
20,30
Contatti: fai_torino
@autistici.org – @senzafrontiere.to/

Wild C.A.T. Collettivo Anarco-Femminista Torinese
corso Palermo 46 – @Wild.C.A.T.anarcofem

Iscriviti alla nostra newsletter, mandando un messaggio alla pagina FB oppure una mail

scrivi a: [email protected]

www.anarresinfo.org

fb: @anarresinfo




Fonte: Anarresinfo.org