Novembre 21, 2020
Da Anarres-info
231 visualizzazioni

Il nostro viaggio del venerdì su Anarres, il pianeta delle utopie concrete. Dalle 11 alle 13 sui 105,250 delle libere frequenze di Blackout. Anche in streaming

Ascolta e diffondi l’escopost:

https://radioblackout.org/podcast/anarres-del-6-novembre-dpcm-autoritarismo-e-mimesi-della-cura-stati-uniti-il-declino-dellimpero-cronache-antimilitariste/

Dirette, approfondimenti, idee, proposte, appuntamenti:

Come prima, peggio di prima. L’ultimo decreto di Conte tra autoritarismo e mimesi della cura.
Da oggi in Piemonte, Lombardia, Valle d’Aosta e Calabria scatta il lockdown. Lo scenario è simile a quello di marzo, ma più netta e spudorata e la logica sottesa. Niente deve fermare la produzione e la circolazione delle merci, niente la deve intralciare. Si arriva al paradosso di chiudere i negozi di prossimità, dando via libera ad un’ulteriore espansione dell’e-commerce, le cui articolazioni materiali contribuiscono ad alimentare precarietà, supersfruttamento e diffusione del virus.
Si impone il coprifuoco notturno perché la retorica della “guerra al virus” trova il suo esito nell’accentuarsi di una dimensione disciplinare, che accentua la pressione sugli individui.
Le scuole, sulle quali non è stato fatto nessun investimento, sono aperte per i più piccoli, per consentire di tenerli sotto custodia mentre i genitori lavorano.
Gli anziani, i disoccupati, gli improduttivi vengono messi ai domiciliari. Chi lavora gode invece della semilibertà. Ma la sera e la notte, se non
sei un turnista, devi tornare alla galera domiciliare.
L’eccesso di controllo, la riduzione della vita al ciclo produzione, riproduzione, sono solo in minima parte funzionali al contenimento, di nuovo dilagante, dell’infezione. Servono, piuttosto a coprire le incapacità di affrontare realmente i nodi di un servizio sanitario che non tutela la nostra salute.
Novembre non è più marzo. Difficile arruolarci tutti sotto un sudario tricolore. Si aprono crepe, la cui direzione è tutt’altro che univoca. La paura del domani si articola intorno agli assi della salute e della precarietà del vivere, che rischiano di andare
in violenta collisione.
Ne parliamo con Massimo Varengo dell’Ateneo Libertario di Milano

Trump, Biden e il declino dell’impero statunitense
Ne parliamo con Stefano Capello

Torino, 4 novembre. Cronache antimilitariste.
Ne parliamo con Stefano dell’Assemblea Antimilitarista


Contatti:

Federazione Anarchica Torinese
corso Palermo 46 –
riunioni ogni martedì alle 21 – durante il lockdown gli orari variano: contattateci per info
Contatti: fai_torino
@autistici.org – @senzafrontiere.to/

Wild C.A.T. Collettivo Anarco-Femminista Torinese
corso Palermo 46 –
@Wild.C.A.T.anarcofem

Iscriviti alla nostra newsletter, mandando un messaggio alla pagina FB oppure una mail

Scrivi a: [email protected]




Fonte: Anarresinfo.org