Dicembre 6, 2022
Da Inferno Urbano
168 visualizzazioni

Nelle prime ore di lunedì 5 dicembre 2022, un ragazzo di 16 anni è stato colpito alla testa da un agente di polizia greco dell’unità motociclistica DIAS, durante un inseguimento a Salonicco.

Il ragazzo è accusato di aver riempito il suo pick-up con 20 euro di benzina e di aver lasciato il distributore senza pagare. Ora lotta fra la vita e la morte in ospedale, dove è stato ricoverato in condizioni crtiche. In seguito alla notizia sono scoppiati violenti disordini nelle città di Salonicco ed Atene. La protesta ad Exarcheia, tenutasi davanti al monumento commemorativo di Alexis Grigoropoulos (un ragazzo di 15 anni ucciso da un poliziotto il 6 dicembre 2008, che ha scatenato rivolte in tutta la Grecia – la Rivolta di Dicembre) si è trasformata in un’imponente marcia che è presto sfociata in durissimi scontri con le forze dell’ordine, come si vede nel video.

Va ricordato che oggi, 6 dicembre, sono previste manifestazioni di protesta in decine di città Greche, in ricordo della Rivolta di Dicembre e dell’omicidio di Alexandros Grigoropoulos da parte della polizia a Exarcheia, avvenuto 14 anni fa.

Fonte: actforfree.noblogs.org

Traduzione: Inferno Urbano




Fonte: Infernourbano.altervista.org