Notizie anarchiche da oltre 100 collettivi 🏴 RivoluzionAnarchica.it
  en / fr / es / pt / de / it / ca / gr / tr

Le notizie da 154 collettivi anarchici sono automaticamente pubblicati qui
Notizie aggiornate ogni 5 minuti

Source

La Valle Refrattaria

Si può mettere la natura in lockdown? Aggiornamento.

Riprendiamo con questo scritto l’approfondimento e le riflessioni legate alla presenza di casi di peste suina africana che sono state trattate in questo articolo lo scorso 10 febbraio [] . Dai primi casi riscontrati in gennaio tra Liguria e Piemonte, che hanno immediatamente fatto scattare misure emergenziali e quindi restrittive (il legame anche…

25 Aprile 2022: il tempo delle scelte

Sono passati 80 anni dalla disfatta militare conseguente all’invasione della Russia, rimasta nella memoria collettiva come “ritirata di Russia” e “battaglia di Nikolajewka”. In Italia e in particolare nella nostra valle, ciò ha rappresentato la presa di coscienza collettiva di un fallimento e nel cuore di molti ha dato la forza per mettere…

Il nemico alle porte

Ad un mese e mezzo dell’inizio delle operazioni militari russe in Ucraina sono tante le sensazioni che ci pervadono e ci attraversano e tanta è la rabbia per questa guerra. Sono stati e sono giorni concitati dove oltre al frastuono delle esplosioni prosegue incessante il bombardamento mediatico di notizie, dove diventa quasi impossibile scindere…

Vaccino e moschetto, democratico perfetto!

Dell’attitudine terribilmente reazionaria dei cosiddetti democratici ne abbiamo parlato in numerosi scritti pubblicati su questo blog che spaziavano dalla questione memorialistica dalla prima guerra mondiale, passando per la Resistenza arrivando poi alla questione confine orientale ma anche a quella della gestione “pandemica” e che li ha sempre…

Lockdown alla natura

Ha creato grande allarme il ritrovamento lo scorso 7 gennaio 2022 delle prime carcasse di cinghiali morti per la famigerata peste suina africana, malattia virale che colpisce cinghiali e suini. I primi capi trovati nel Comune di Ovada, in provincia di Alessandria, hanno destato estrema preoccupazione per la contagiosità della malattia, che però non…

Riflessione sul certificato verde 2

Che il certificato verde sia un provvedimento che poco ha avuto e ha a che fare con la sicurezza sanitaria è un fatto che fin dalla sua introduzione abbiamo fortemente affermato. Pensato e approvato lo scorso giugno dall’unione europea per “regolamentare” gli spostamenti delle persone tra i suoi stati aderenti presentato in pompa magna dal suo…

Cronologia pandemica vol.III

INVERNO 2021-2022 23 dicembre: stretta per le festività natalizie, stop di eventi anche all’aperto per capodanno e modifica della durata dei certificati verdi e dell’obbligo di somministrazione della quarta dose Natale: il decreto del 23 dicembre provoca il caos e lunghissime code e assembramenti si creano fuori dalle farmacie. 29 dicembre: nuovo…

Sulla disumanizzazione del dissenso

Da oramai quasi due anni assistiamo alla sospensione di numerosi diritti costituzionali e dell’individuo in nome di una emergenzialità della quale non si vede la fine. Chi deciderà se e quando quei diritti saranno restituiti in forma inalienabile? I dati di occupazione delle terapie intensive dei pazienti COVID? Beh forse nel 1980 ce la saremmo…

Riflessione sul certificato verde

Con questo breve scritto vogliamo aggiungere una riflessione sul certificato che da qualche mese è divenuto essenziale per vivere le nostre vite, partendo proprio dall’analisi sintattica del nome, nella neolingua green pass. Il green è ovviamente collegato all’idea verde che ha sempre un’accezione positiva e che può essere collegata a quei…

Quale riconciliazione

Abbiamo appreso nei giorni scorsi del convegno promosso dall’associazione amici della storia di Vestone dal titolo “Paolo Giacomini: una giovane vita spezzata per amor di patria” che si svolgerà sabato 30 ottobre a cavallo degli abitati di Belprato e Vestone. La celebrazione propone la deposizione di una corona al monumento ai caduti a Belprato…

I 10 giorni di Trieste

Con questo scritto si vuole fornire una cronaca dei 10 giorni che hanno fatto balzare la città e il porto di Trieste alle cronache nazionali. Giorno per giorno verranno elencati i principali fatti accaduti, le dichiarazioni dei principali protagonisti e al termine verranno fornite proposte e analisi per il prossimo futuro di lotte. L’effettiva entrata…

La forza ondulatoria della democrazia

Dallo scorso luglio, ossia dall’adozione del certificato verde o green pass, le piazze centinaia di piazze in Italia sono state animate da numerosissime proteste che hanno trovato spazio in centinaia di città dello stivale. Due le piazze balzate alle cronache nazionali, Roma dove sabato 9 ottobre un corteo riunitosi per protestare contro la misura…

Fine emergenza mai

Fine emergenza mai Un anno e mezzo di contro-narrazione pandemica Dalla zona rossa al certificato verde la narrazione a colori della discesa verso il baratro liberticida Una raccolta degli scritti pubblicati su questo blog da marzo 2020 a settembre 2021. FINE EMERGENZA MAI.pdf

Nome di battaglia Aquilone

Ambrosi Paolo Giovanni, un bagolinese nell’epopea della guerra civile spagnola Introduzione La storia che vado a raccontare non che è un minuscolo frammento del mosaico di avvenimenti che hanno segnato la prima metà dello scorso secolo. Ho incontrato Ambrosi Paolo Giovanni quasi per caso, stavo conducendo una ricerca sul periodo resistenziale nella…

Cronologia pandemica

INVERNO 2019-2020 Primi bollettini di una guerra pianificata 31 dicembre: le autorità cinesi comunicano all’Oms (organizzazione mondiale sanità) l’emergenza, nell’area urbana di Wuhan, di alcuni casi di una polmonite fino ad allora sconosciuta 8 gennaio: il ministero della salute italiano attiva dei controlli sui voli provenienti inizialmente…

Appello ai vaccinati

Care e cari che da un lato della piazza ci state guardando. Ascoltate le nostre istanze. Con la vostra scelta di farvi inoculare un vaccino avete in cuore vostro contribuito a contenere la diffusione del virus del covid 19 ma molti altri sono i pericoli che oggi si profilano all’orizzonte. In primis un lasciapassare sanitario che nulla ha di democratico…

Ma quale cura?

Ad un anno e mezzo dall’inizio della narrazione pandemica si profila all’orizzonte l’alba della nuova “normalità”, fatta di lasciapassare sanitari, vaccinazioni obbligatorie e uno stato d’eccezione che sembra ormai imminente. In questa situazione abbiamo pensato di concentrarci sui temi che la propaganda governativa ha utilizzato per rendere…

Il grande azzardo

Alla sinistra che non c’è a quella che gli basta governare che va tutto bene a chi vuole la rivoluzione servendo le multinazionali del farmaco a chi storce il naso per la green card, ma basta non parlare di vaccino perchè non si è tuttologi a chi non è più niente perchè basta poter tornare al ristorante senza storie COVID-19: IL GRANDE AZZARDO…

L’Italia è una “repubblica” fondata sulla discriminazione

Ed ecco varcata un ulteriore meta nella corsa alla costante soppressione delle libertà personali che dall’inizio della narrazione pandemica vede una escalation senza apparenti limiti. Alla già lunga lista di ricatti morali e materiali che il potere ha posto in essere per estorcere un consenso informato ai renitenti alla nuova eucarestia si aggiunge…

A che serve vivere, se non c’è il coraggio di lottare?

Il processo di sospensione a tempo indeterminato delle più elementari libertà collettive ed individuali, che da un anno e mezzo a questa parte ci sta aggredendo, viaggia ad una velocità tale da lasciar presagire l’imminente soppressione degli ultimi già risicati spazi di agibilità politica e di dissenso. I presupposti per una società totalitaria…

Morte accidentale di un medico

Al futuro o al passato, a un tempo in cui il pensiero è libero, quando gli uomini sono differenti l’uno dall’altro e non vivono soli… a un tempo in cui esiste la verità e quel che è fatto non può essere disfatto. Orwell, 1984 Martedì 27 luglio è stato rinvenuto nella sua abitazione di Eremo di Curtatone il corpo senza vita del Dott. Giuseppe…

A 20 anni dal G8 di Genova 3

Con questo terzo articolo concludiamo il breve percorso di racconto delle giornate del G8 di Genova e dopo avere ripercorso i fatti principali e le vicende giudiziarie che hanno coinvolto gli allora responsabili dell’”ordine” pubblico e le loro violenze pianificate  in questo articolo parleremo delle vicende che sono occorse ai manifestanti…

Verso il totalitarismo tecnosanitario

Senza volerci autoincensare, attribuendoci il ruolo di inascoltate Cassandre, dobbiamo comunque, in incipit a questo ulteriore pezzo sulla narrazione pandemica, far notare che gli sviluppi degli ultimi giorni altro non fanno che confermare appieno le analisi e le ipotesi portate avanti su questo blog già dalla primavera 2020. L’ampliamento delle…

A 20 anni dal G8 di Genova 2

Prosegue con questo secondo scritto l’analisi e il racconto delle giornate di protesta e proposta contro del G8 svoltosi a Genova nel luglio del 2001.  A 20 anni di distanza da quei fatti ciò che troppo spesso resta nelle nostre memorie sono le violenze di quei giorni che hanno avuto il suo culmine con l’uccisione di Carlo Giuliani. Il G8 di Genova…

A 20 anni dal G8 di Genova 1

A 20 anni dalle giornate di Genova, quando dal 19 al 22 luglio 2001 nel capoluogo ligure si riunirono i capi di governo degli 8 paesi più industrializzati per discutere del futuro del mondo, ci sembra giusto parlare di quei momenti raccontando ciò che fu, cercando di analizzare quell’esperienza e raccogliendo quella sorta di “eredità” e lo…


« Older posts


Noam Chomsky
Keep your country nice and clean
Good night white pride
No place for homophobia, fascism, sexism, racism, hate
Antifascist 1312 We don't call the police
Power to the people
Proud to be everything the right wing hates




Anarchist news | Noticias anarquistas | Actualité anarchiste | Anarchistische Nachrichten | Notícias Anarquistas | Notizie anarchiche | Notícies anarquistes | Αναρχική Ομοσπονδία | Anarşist Haberler

Tutti i contenuti provengono da siti web esterni. Le opinioni sono quelle dei contributori e non sono necessariamente approvate da Rivoluzioneanarchica.it o dai suoi partner. [Nota legale]