Novembre 21, 2020
Da No Frontiere
29 visualizzazioni


Oggi scenderemo anche noi in piazza. Lo Stato, ormai da quasi un anno, affronta l’emergenza sanitaria come fosse un’emergenza sociale: invece di finanziare la sanitĂ  e promuovere la salute, aumenta i controlli e tutela i profitti di pochi. Lo abbiamo visto in primavera, con i trattamenti riservati a chi stava nei CPR, nelle prigioni o in strada. Abbiamo visto persone appena arrivate dalla rotta balcanica essere multate, come molte altre, perchĂ© non stavano chiuse nella casa che non avevano. Abbiamo visto cosa vuol dire essere succubi dell’umore del controllore di turno. Non lo vogliamo vedere piĂč!

Qui la chiamata –> https://www.facebook.com/events/375534137018400/




Fonte: Nofrontierefvg.noblogs.org