248 visualizzazioni

LUNEDI’ 9 GENNAIO’023 alle 18,30 @ PIAZZA NETTUNO

Bologna abbraccia il popolo curdo!

9 gennaio 2013, Parigi. All’interno del Centro di Informazione del Kurdistan Sakine ‘Sara’ Cansize e le sue giovani compagne, Fidan Doğan e Leyla Şaylemez, vengono assassinate con diversi colpi di arma da fuoco alla testa. Il loro assassino morirà prima del processo trascinando con sé tutti i suoi legami con il MIT (servizi segreti turchi) individuati nel corso delle indagini.

23 dicembre 2022, Parigi. Un uomo si presenta al centro culturale curdo “Ahmet Kaya” pistola in pugno. Muoiono Emine Kara, Sirin Aydin e Abdurrahman Kızıl. Ancora una volta le autorità puntano il dito contro la follia e il razzismo. Ancora una volta la comunità curda, raccogliendo già importanti indizi, guarda alla Turchia e alla sua capacità di uccidere in Europa senza alcun problema precisi bersagli politici.

9 gennaio 2023, Bologna. A dieci anni dall’uccisione delle tre compagne curde vi invitiamo in piazza Nettuno alle ore 18,30 per un presidio di solidarietà al popolo curdo, per gridare ancora una volta giustizia e per gridare ancora una volta stop alla Turchia e alla sua politica omicida.

Mentre Erdogan e lo stato siriano si incontrano dopo anni per determinare il futuro dei confini della Siria, mentre l’esercito turco si ritira da Zap (Iraq) continuando con i suoi attacchi chimici alle spese della resistenza curda, vi invitiamo a scendere in piazza per far sentire il sostegno della cittadinanza di Bologna al popolo curdo.

E’ tempo di scegliere. Da una parte le armi e i ricatti della Turchia, dall’altra il grido di resistenza del popolo curdo, una rosa che con tutte le sue spine è pronta a difendere la bellezza della sua rivoluzione. Mostra meno




Fonte: Vag61.noblogs.org