Dicembre 14, 2022
Da Radio Onda D'Urto
254 visualizzazioni
BRESCIA: PROTESTA DELLE PRECARIE E PRECARI IMPIEGATI NEGLI SPORTELLI PER IMMIGRATI DI QUESTURA E PREFETTURA

Protesta e indizione dello stato di agitazione per le precarie e precari di Brescia che lavorano con contratti di somministrazione per conto del Ministero degli interni. Il loro contratto scadrà il prossimo 31 dicembre e ancora non hanno notizie rispetto al rinnovo.

Si tratta di otto lavoratrici e lavoratori impegnati allo sportello immigrazione della Prefettura di via Lupi di Toscana a Brescia e 11 somministrati in Questura, di cui 1 impiegato nelle pratiche di richieste di asilo.

Un problema che si ripete ogni anno e che in questo 2022 si fa ancora più problematico, visto che nella manovra economica del governo “non sono previsti  adeguati fondi per il loro rinnovo” denuncia il sindacato NiDil Cgil.

Si sono ritrovati quindi in presidio all’esterno di Palazzo del Broletto a Brescia, sede della Prefettura, dove hanno anche incontrato il Prefetto e fatto presente la loro situazione chiedendo che si intervenga.

“Se la situazione non si risolve siamo pronti anche a forme di lotta ancora più incisive– afferma Francesca Butturini, segretaria del Nidil Cgil di Brescia – e comunque saremo in piazza anche venerdì per la giornata di sciopero generale territoriale promossa da Cgil e Uil contro la manovra del governo”. Vi proponiamo l’intervista. Ascolta o scarica

Vi proponiamo la testimonianza di un lavoratore precario in Questura, impegnato negli sportelli per richiedenti asilo, Juan Dorado. Ascolta o scarica

Ai nostri microfoni anche la testimonianza di Wiame El Filali, impiegata in somministrazione agli sportelli immigrazione in Prefettura. Ascolta o scarica

In piazza anche  il coordinamento immigrati della Cgil con Driss Ennihia. Abbiamo intervistato anche lui. Ascolta o scarica




Fonte: Radiondadurto.org