Gennaio 23, 2023
Da Radio Ondarossa
266 visualizzazioni

Il compagno Ottavio Gaeta è morto ieri 22 gennaio 2023.

Compagno di lungo corso nei suoi oltre 40 anni di militanza nella sinistra rivoluzionaria, in prevalenza tra gli autonomi romani e Radio Onda Rossa.

Lui, che la vita gli è stata resa difficile da numerose malattie. Che si portava appresso con noncuranza, dinoccolato e claudicante ma sempre presente nelle manifestazioni, anche quelle più ostiche e contrastate.

Lui, che in quelle condizioni aveva occupato un rudere sugli altipiani del Mugello, a Campanara, dove una comunità di persone semplici ha dato vita ad un rinascimento del territorio, riabitando vecchi casali abbandonati e contrastando i disegni della Regione Toscana che ne voleva fare speculazione immobiliare.Da quì anche le vicende giudiziarie che lo hanno visto battagliero e indomito, sostenuto da noi tutte e tutti, dalle compagne e dai compagni toscani ed il supporto particolare di Fabrizio Bertini, ben difeso dall’avvocata Crisci che aveva contribuito a mandarlo assolto e i cui riscorsi contro la Regione lo avevano confermato nel progetto collettivo.

Quando non ci incontravamo di persona, Ottavio telefonava per discutere e criticare, per proporre iniziative sopratutto a sostegno degli oppressi, dimentico delle difficoltà di mobilitazione nei tempi attuali, avendo a memoria  quelli eroici degli anni ’70-’80.

Sagace, ironico, instancabile: solo l’accentuazione degli acciacchi durante la pandemia, le difficoltà delle cure, la lunga stremata degenza da cui non si è più ripreso, ed infine la maledetta caduta con le ferali complicazioni, ce l’hanno portato via.

Addio  Ottavio compagno gentile e prezioso.

Sarai sempre nei nostri cuori e nel proseguio delle lotte antifasciste per la liberazione dal capitalismo e dagli imperialismi.




Fonte: Ondarossa.info