Marzo 31, 2022
Da Infoaut
93 visualizzazioni

Ramallah – MEMO e Wafa. Martedì, coloni estremisti hanno allestito un nuovo avamposto vicino alla comunità beduina nell’area di al-Muarrajat, tra le città occupate di Ramallah e Gerico, in Cisgiordania.

||||



.itemImageBlock { display: none; }

Secondo il direttore dell’Organizzazione al-Baydar per la difesa dei diritti dei beduini, Hassan Malehat, i coloni hanno portato sul posto materiali da costruzione e un serbatoio d’acqua. Protetti dai soldati israeliani, ha spiegato, i coloni hanno costruito un’unità abitativa sul terreno di proprietà della comunità beduina locale.

Malehat ha sottolineato che i coloni, sostenuti dalle forze d’occupazione israeliane, lavorano spesso per limitare i movimenti dei palestinesi nell’area e bloccare l’accesso dei pastori che cercano di portare i loro greggi nei campi.

Ci sono oltre 700 mila israeliani che vivono nelle colonie nella Cisgiordania occupata e a Gerusalemme. Tutte le colonie sono illegali, secondo il diritto internazionale. I cosiddetti “avamposti” sono addirittura illegali secondo la legge israeliana.

La violenza dei coloni è in aumento dallo scorso anno, e il governo israeliano fa ben poco per fermarla o per punire i responsabili. Gli esperti ritengono che l’aumento della violenza dei coloni, che rimangono impuniti, sia una delle ragioni alla base della serie di attacchi letali in corso in Israele.

Da Infopal

Potrebbe interessarti





Fonte: Infoaut.org