Marzo 16, 2022
Da Radio Blackout
233 visualizzazioni

A distanza di una settimana, torniamo in Corsica, in diretta con una compagna che ha seguito le ultime manifestazioni.

Le proteste scaturite a seguito del tentato omicidio di Yvan Colonna, militante corso detenuto da lungo tempo nelle carceri francesi, continuano senza sosta e anzi, aumentano di intensità e partecipazione.

La situazione, sull’isola corsa, si sta scaldando. Numerose manifestazioni hanno preso vita negli ultimi giorni con un altissimo livello conflittuale. La componente giovanile, più attiva nei cortei, è sostenuta da moltissime persone. Attacchi alle Prefetture, al Palazzo di Giustizia e ai simboli del potere centrale francese sono all’ordine del giorno, e sembra che la questione dell’autonomia e dell’indipendenza non sia così più facilmente nascondibile.

La Francia, corre ai ripari. Macron ha revocato lo status di «detenuto di alto profilo» ad altri detenuti corsi di lunga data, e invia sull’isola il ministro dell’Interno per intavolare una mediazione.

Di tutto questo, ne parliamo ai microfoni.


Qui il precedente podcast.

Cosa succede in Corsica? Forti proteste indipendentiste e scontri in tutta l’isola




Fonte: Radioblackout.org