242 visualizzazioni

“Ieri ci avrete visto con vanghe e picconi scavare al parco della Trilogia Navile, ebbene sì! Ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo deciso di costruire un campo da calcio!”, racconta Plat. Banca Rotta, intanto, segnala il distacco di un cordolo in marmo dall’immobile di via Fioravanti 12: “Edificio abbandonato? Edificio pericolante”.

28 Marzo 2022 – 17:17
Foto Matteo Bergami

“Da ieri in Bolognina c’è un nuovo campo da calcio, nato dallo sforzo dei ragazzi e delle ragazze che hanno dato vita negli spazi di Plat al gruppo Bolognina regaz. Ieri ci avrete visto con vanghe e picconi scavare al parco della Trilogia Navile, ebbene sì! Ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo deciso di costruire un campo da calcio!”, segnala Plat via social: “Un primo passo quello dell’occupazione di un pezzo di terreno della Trilogia Navile per piantare porte e tirare linee, un passaggio simbolico per dire che da oggi vogliamo occuparci noi del nostro futuro e iniziare a pretendere che i soldi stanziati dal Pnrr vengano destinati per le nostre famiglie sempre più tartassate dagli aumenti delle bollette e del costo della vita e ai nostri bisogni di spazi, sport e socialità. Ci siamo fatti sentire con la musica ieri, ci faremo sentire più forte nei prossimi. Buona la prima ci si rivede presto!”.

Sempre dalla Bolognina, un aggiornamento sull’occupazione dell’immobile di via Fioravanti 12 da parte di Banca Rotta. “Pochi giorni fa abbiamo segnalato il distacco di un cordolo in marmo, in equilibrio precario probabilmente da anni e potenzialmente pericoloso. L’area sottostante è stata messa in sicurezza in attesa di un intervento specializzato, trattandosi di uno stabile vincolato”, scrivono le/gli occupanti: “Anche questo è prendersi cura di un bene. Un edificio abbandonato diventa un edificio pericolante e la nostra presenza l’ha riattivato e osservato da vicino. Quanti sono i beni pubblici a Bologna, da anni chiusi e sottratti all’attenzione collettiva?”.




Fonte: Zic.it