Settembre 12, 2021
Da Il Mago Di Oz - Controinformazione
91 visualizzazioni


Indice dei contenuti

Articolo di Satira Politica

A venti anni dall’11 settembre 2001 sono tanti i dubbi, le riflessioni su un pezzo importante e significativo della nostra storia.

L’insediamento del governo dei Talebani in Afghanistan

I Talebani avrebbero voluto insediare il proprio governo proprio l’11 settembre. In una data così significativa per la storia americana. Era, infatti, l’11 settembre 1973 quando il generale Pinochet, grazie all’appoggio degli Stati uniti d’America, con un colpo di stato uccise il presidente Allende e instaurò un regime militare. Era il modo usuale che avevano i nostri alleati americani di combattere i governi socialisti o di evitare che prendessero il potere.

Intanto il portavoce dei talebani afgani Omar Patakk giura che i Talebani sono cambiati. Sono diversi da allora. Gli americani, dal canto loro, rispondono che, invece, loro non sono affatto cambiati. E lo conferma, per esempio, il fatto che il campo di detenzione di Guantanamo non sia stato ancora chiuso.

La pista saudita nelle indagini sull’attentato

Intanto, grazie al presidente Biden, che deve recuperare un po’ di consensi, viene declassificato il primo documento riguardo gli attentati dell’11 settembre alle Torri Gemelle. Il documento riguarda la pista saudita seguita nelle indagini dall’FBI. Un sospiro di sollievo per gli anarchici.

La conquista di Marte con Elon Musk

Dalla conquista degli spazi alla conquista dello spazio. Elon Musk, imprenditore megalomane, progetta di portare turisti su Marte, pianeta di cui si è autoproclamato imperatore. Il capitalismo terrestre dopo aver sfruttato ogni singolo spazio del nostro pianeta, aver colonizzato e inquinato regioni e aver schiavizzato popoli; si prepara a colonizzare lo spazio. Lo fa con sprezzo e con arroganza.

La conquista di Marte è preceduta ed accompagnata da molti interrogativi. Il Trattato sulle norme per l’esplorazione e l’utilizzazione dello spazio extra-atmosferico, dichiara che nessun corpo celeste può essere colonizzato od occupato. Pianeti e satelliti possono essere esplorati ed utilizzati per l’interesse di tutti i paesi.

Elon Musk sarà un genio dell’economia e della fisica, ma deve aver studiato poco la storia. La fine di ogni imperatore ed aspirante tale è sempre tragica. A Musk potremmo consigliare di lasciare stare Marte e di acquistare licenze balneari sulle spiagge della Groenlandia che presto saranno libere dai ghiacci e avranno un clima mite adatto a trascorrervi le vacanze estive, troppo torride a latitudini inferiori.

La conquista dei diritti del lavoro

Dalla conquista degli spazi e dello spazio, alla conquista dei diritti, quasi sempre negati sul pianeta Terra, il passo è breve. In Scozia il governo vuole stanziare 10 milioni di sterline per sperimentare il lavoro di 4 giorni settimanali in azienda. L’88% degli intervistati si dichiara disponibile a partecipare. L’80% degli intervistati dichiara che questa misura potrebbe essere utile al benessere individuale.

Contrari solo i conservatori Lennox McRenzy e Neil Salvinson. I due politici conservatori guardano, invece, al benessere collettivo delle aziende e alla loro competitività. Secondo McRenzy i giovani non sono più abituati a fare sacrifici, a mettersi in gioco e a spezzarsi la schiena per raggiungere i propri obiettivi.

Salvinson, invece, intervistato alla sagra delle aringhe impanate di Edimburgo, dichiara che questa misura metterà in difficoltà proprietari di pub e ristoranti scozzesi. I giovani, nel week-end, preferiranno frequentarli piuttosto che lavorarci. Inoltre, questa misura, seconda Salvinson porterà molti giovani sfaticati e prestanti inglesi ad emigrare verso Nord attirati da queste misure che non incentivano il lavoro ma il bivacco.

Personaggio satirico abitante di Twitter.




Fonte: Magozine.it