193 visualizzazioni

Vi invitiamo ad un incontro con Alex Foti per ricordare David Graeber.

Sabato 9 luglio 2022 alle 18:30 in viale Monza 255 Milano

David Graeber anarchismo globale e antropologia economica da Seattle a Occupy e oltre.
David Graeber (New York, 12 febbraio 1961 – Venezia, 2 settembre 2020) è stato un antropologo, accademico e attivista anarchico statunitense.
Allievo e poi legato da amicizia con Marshall Sahlins del quale condivideva l’approccio antropologico.

Graeber fu a lungo attivista sociale e politico, divenendo noto soprattutto per la sua partecipazione ai movimenti di protesta contro il Forum economico mondiale a New York, nel 2002 e nel movimento Occupy Wall Street. Era membro del sindacato Industrial Workers of the World (IWW).

Fu professore aggiunto di antropologia all’Università Yale fino a quando l’ateneo non gli negò il rinnovo del contratto, nel maggio 2005, un fatto che diede luogo a controversie per il sospetto di una sottostante motivazione politica. Graeber si fece indennizzare un «anno sabbatico» durante il quale diede un corso introduttivo all’antropologia culturale e un altro intitolato “Direct Action and Radical Social Theory” (Azione diretta e teoria sociale radicale), il primo corso su temi radicali mai tenuto a Yale. In seguito fu Reader di antropologia sociale al dipartimento di antropologia al Goldsmiths College dell’Università di Londra da giugno 2005 a giugno 2007.

Il 25 maggio 2006, Graeber fu invitato a tenere la Malinowski Lecture alla London School of Economics: la sua prolusione era intitolata “Beyond Power/Knowledge: an exploration of the relation of power, ignorance and stupidity”(Oltre il binomio Potere/Conoscenza: un’esplorazione della relazione tra potere, ignoranza e stupidità).

Nel 2006 gli fu chiesto di tenere il discorso introduttivo del 100º anniversario del Diamond Jubilee meetings dell’Associazione degli antropologi sociali.Nel mese di aprile 2011 Graeber ha presentato la Distinguished Lecture, che si tiene, con cadenza annuale, al dipartimento di antropologia dell’Università della California a Berkeley.[5]

Graeber è morto in un ospedale di Venezia il 2 settembre 2020, all’età di 59 anni. L’annuncio è stato dato da sua moglie, la scrittrice Nika Dubrovsky.
( da Wikipedia )




Fonte: Ponte.noblogs.org