Settembre 17, 2021
Da Notav
35 visualizzazioni


Domenica 19 settembre, dalle ore 20.30, ci ritroveremo in piazza della chiesa a Bussoleno, da cui partiremo in fiaccolata per sostenere Emilio, agli arresti alle Vallette da mercoledì 15 settembre e sulla cui testa pendeva un mandato di arresto internazionale accompagnato addirittura da una richiesta di estradizione da parte della Francia, a seguito di una manifestazione alla frontiera tra Claviere e Monginevro dell maggio scorso.
Emilio che non si è mai voltato dall’altra parte di fronte alle ingiustizie è un esempio di dignità per tutte e tutti, un esempio concreto di chi sa fare la cosa giusta sempre. E sempre con quello sguardo dolce che non lascia indietro nessuno, di fronte alle brutalità della vita che questa società odierna ci impone.
Emilio, attivista No Tav storico, che da molti anni lotta per liberare la nostra terra da chi vuole distruggerla, ha sempre lottato perché non esistano più gli ultimi, per i più deboli, per chi fugge dalla guerra e vuole raggiungere quel futuro in libertà che tutte e tutti meritiamo.

La violenta mano della giustizia si è scatenata su di lui di cui la sola colpa è stata quella di un’immensa sensibilità umana e sociale.
Per cui domenica sera, la solidarietà del Movimento No Tav si stringerà attorno ad Emilio e alla sua famiglia, percorrendo le vie di Bussoleno, il paese in cui vive, da cui l’hanno strappato senza preavviso e nel quale vogliamo vederlo ritornare al più presto.

Con Emilio sempre!
Emilio Libero! Libertà per le/i No Tav!




Fonte: Notav.info