Dicembre 21, 2021
Da Inferno Urbano
66 visualizzazioni


Riscaldamento globale, picco dei combustibili fossili, scioglimento dei ghiacci, perdita della biodiversitĂ , deforestazione e desertificazione, uragani e inondazioni, pur essendo fenomeni con conseguenze estrememente globali, non annunciano perĂČ l’apocalisse planetaria finale, il crollo dello stato e del capitale su tutto il pianeta. Ma sono comunque fenomeni reali: che stanno cambiando la societĂ  umana e ridisegnando i terreni di confronto e di lotta. Dagli studi assicurativi ai rapporti militari strategici, dai progetti delle grandi compagnie energetiche alle ricerche effettuate nei laboratori: in tutte le sale di controllo che dirigono questa civiltĂ  titanica, si prende atto dei cambiamenti che stanno avvenendo, che sono in corso e che stanno per avvenire. Lontano da conferenze mondiali, come quelle dedicate al clima che confessano pubblicamente l’obsolescenza politica di fronte alla portata del cambiamento climatico, e mentre alcune persone armate di buone intenzioni continuano a chiedere misure forti, centinaia di migliaia di esperti si stanno preparando ad un futuro fatto di cambiamenti climatici e di riscaldamento globale, carenza di materie prime, pandemie facilitate dall’urbanizzazione, dalla mobilitĂ  motorizzata e dalla globalizzazione.

Fonte: Avis de Tempetes

Avis de TempĂȘtes Numero 48 PDF




Fonte: Infernourbano.noblogs.org