Dicembre 20, 2022
Da Radio Ondarossa
77 visualizzazioni

L’assemblea di autodifesa dagli sfratti di Roma è andata oggi alla sede delle Politiche abitative in piazza Giovanni da Verrazzano a Roma. 7 milioni le case inutilizzate. Eppure il direttore Massimo Ancillotti ha risposto che le case non ci sono. Decine di milioni le abitazioni di Edilizia Residenziale pubblica lasciate chiuse per mancanza di manutenzione. Le uniche soluzioni messe in campo dal Comune sono impraticabili. Parliamo ad esempio di Bonus affitti, che però non fanno da garanti nel mercato immobiliare e quindi non risolvono i problemi che oggi si trovano di fronte molte persone che necessitano di garanzie per un qualsiasi contratto di locazione e che comunque non bastano se non si è italiano/a. 50 000 sono le richieste di contributo affitto a Roma solo nel 2020 e il Dipartimento delle politiche abitative non ha avuto neanche il personale per soddisfare e/o prendere in carico l richieste. A gennaio nel quadrante Roma Est si resisterà ogni settimana contro gli sfratti eminenti, per impedire che le negligenze istituzionali e la priorità data al diritto di proprietà non si scatenino contro individui e/o famiglie già in difficoltà ma che trovino una comunità pronta a difendere il proprio diritto all’abitare. Il calendario sarà disponibile sulla pagina fb “Assemblea di autodifesa contro gli sfratti” e sul canale telegram “Rent Strike Roma – sciopero affitti”




Fonte: Ondarossa.info