17 visualizzazioni


Con le opere di illustratori, fotografi, vignettisti, fumettisti si raccoglieranno fondi in sostegno delle/i manifestanti condannate per un lancio di uova che colpì dei poliziotti nel 2013. Un altro crowdfunding aperto in questi giorni, intanto, è quello in favore della Palestrina Popolare Vag61: ora “ferma come moltissime realtà sportive, ma con tanta voglia di ripartire!”.

24 Marzo 2021 – 11:45

La campagna di raccolta fondi per Sara, Claudio, Stefano e Matteo si arricchisce di un’asta dal titolo “#Eggthecop” che metterà in palio le opere messe a disposizione da illustratori, fotografi, vignettisti e fumettisti solidali: l’appuntamento è per il 10 e 11 aprile, segnala l’Associazione di mutuo soccorso per il diritto di espressione. “Perché #Eggthecop? L’hashtag ironico- spiega l’Associazione- si riferisce proprio all’evento per il quale questi quattro compagn* sono stati processati e condannati: aver lanciato delle uova, destinate alla sede di Fratelli d’Italia, che hanno sporcato le divise dei poliziotti che si sono interposti fra i manifestanti e la sede chiusa e vuota”. Stefano, Claudio, Matteo e Sara, ricorda l’Associazione, “sono stati condannati a pene fra 4 e 12 mesi di reclusione, e al pagamento di 13.000 euro ai poliziotti come risarcimento per danni morali. Somma alla quale vanno aggiunti 7.000 euro di spese legali sostenute per affrontare il lungo processo”. Seguendo la pagina Instagram della campagna sarà possibile avere maggiori dettagli sull’asta che si terrà sui profili dei vari artisti coinvolti e sul profilo @sostieni_impegno_sociale. “Come Associazione mutuo soccorso di Bologna abbiamo lanciato alcune iniziative per sostenere i/ compagn* coinvolti, consapevoli che la solidarietà è l’arma che ci consente di combattere ogni giorno i conti che lo stato presenta a chi esprime dissenso. Chiediamo a tutte e tutti di partecipare all’asta per potersi aggiudicare bellissime opere fra cui fotografie originali di Tano D’amico, illustrazioni originali di ZeroCalcare, Befolko, Michele Lapini, Max Cavallari e tant* altr* artist*”.

Un altro crowdfunding aperto in questi giorni, intanto, è quello della Palestra Popolare Vag61 che “come moltissime altre realtà sportive, al momento è ferma, ciononostante- si legge nell’appello- abbiamo tante idee e tanta voglia di ripartire. Nel frattempo stiamo cercando di autofinanziare la nostra realtà con questo crowdfunding! Chiediamo a tuttə una mano, ogni donazione è importante, piccola o grande che sia. Per ringraziare chi avrà il piacere e la possibilità di sostenerci, abbiamo pensato ad alcune succosissime ricompense fatte da noi! Scopritele tutte insieme ai progetti della Palestrina qui, dove potrete direttamente fare una donazione. Per le mascherine un grande grazie ad Abisso Serigrafia. Per le lezioni di yoga un grande grazie al maestro Mirko Vivek Masotti. Per i massaggi thai un grande grazie all’esperto Thai Len”.




Fonte: Zic.it