Novembre 18, 2022
Da Inferno Urbano
171 visualizzazioni

Quando Andra offre giocattoli agli scienziati, anche noi vogliamo giocare

Nella primavera del 2022, tre mesi prima che fossero pubblicati i risultati della dichiarazione di pubblico interesse (DUP), l’Agenzia nazionale per la gestione dei rifiuti radioattivi ha presentato un progetto “eccellente” per la costruzione di una stazione atmosferica (la più moderna sul territorio francese) a Houdelaincourt, vicino a Bure (nella Mosa).

Nella sua costante ricerca di idee per ottenere l’approvazione del suo progetto sui rifiuti radioattivi, il Cigéo, e nell’ottica di acquisire una buona immagine e il sostegno da parte del territorio, Andra ha offerto alla comunità scientifica nazionale ed europea una stazione atmosferica all’avanguardia nelle ultime tecnologie.

Questa stazione, finanziata da Andra appunto, sta già raccogliendo dati, dati che sono necessari per alimentare la sua domanda di autorizzazione a costruire (DAC). Ancora una volta, l’Andra, ha forzato la mano anticipando i tempi.

Così, IRSN, OPE, AGE e tutte le altre agenzie simili, potranno giocare con i loro sensori e termometri di ultima generazione per osservare il deterioramento delle condizioni climatiche e atmosferiche e, nel mentre, partecipare alla realizzazione del progetto Cigéo. La reale indipendenza di queste strutture di osservazione e di “controllo” possono essere messe in discussione. Il cinismo di Andra va di pari passo con gli investimenti stanziati (se il progetto vedrà mai la luce).

In diretta dalla stazione.

In una notte d’autunno insolitamente calda e stellata, alcuni compagni si sono riuniti a Houdelaincourt per sabotare la riconversione della stazione atmosferica. Un sabotaggio effettuato alle forniture elettriche della stazione in gran parte con il fuoco. Non vi manderemo il conto, è un regalo.

Anche se il danno è stato limitato, speriamo di aver provocato un po’ di caos nei risultati delle misurazioni per la richiesta di autorizzazione a costruire, interrompendo l’alimentazione elettrica.

Ps: Il fatto che l’alimentazione di riserva della stazione fosse installata proprio accanto alla linea elettrica principale è stata un’ulteriore piccolo regalo per dimostrare la fragilità della rete elettrica nucleare. Detto questo, è bene riflettere sui sistemi di sicurezza di ANDRA, considerando la natura definitiva di questo progetto.

Un pensiero speciale ai compagni incarcerati e in sciopero della fame.

Abbasso il nucleare e distruggiamo le prigioni.

Le piccole canaglie

Fonte: lille.indymedia.org via actforfree.noblogs.org

Traduzione: Inferno Urbano




Fonte: Infernourbano.altervista.org