Novembre 17, 2021
Da Inferno Urbano
47 visualizzazioni


Domenica sera stavamo camminando verso Saint-Mandé quando ci siamo imbattuti in una macchina della polizia municipale di Kremlin-Bicêtre (Comune francese di 26.551 abitanti situato nel dipartimento della Valle della Marna, nella regione dell’Île-de-France NdT*). Era parcheggiata lì, in una strada isolata (Rue de l’Amiral Courbet), in un posto tranquillo. Mancava solo il tappeto rosso. Siamo andati a prendere degli accendifuoco e poco dopo la keufmobile (“keuf”: termine francese dispregiativo per indicare i poliziotti, equivalente di “sbirro” in italiano NdT*) stava già bruciando!

Ci sono mille motivi per attaccare le forze dell’ordine. Sono talmente evidenti che non c’è neanche bisogno di spiegarli. Non c’è una settimana che passi senza che i poliziotti vengano presi a sassate nei quartieri poveri. Inoltre… tutti odiano la polizia!

Ma noi non siamo “tutti”. Tra questi “tutti” ci sono persone che chiedono verità e giustizia (come se si potesse ottenere giustizia dallo stato, o come se il ruolo della polizia non fosse abbastanza ovvio). Ci sono persone che vogliono una polizia più democratica oppure che la odiano perché impedisce loro di fare i propri affari, o di guidare più velocemente.

Da parte nostra vogliamo la fine di ogni autorità, dello stato e dello sfruttamento capitalista. Non siamo solo uno dei tanti fattori di disturbo. Inoltre, questo famoso disturbo, forse è solo un mezzo che viene troppo spesso considerato come un presupposto necessario della libertà, arrivando così a una specie di determinismo storico, come se il mondo attuale producesse da solo le contraddizioni che dovrebbero portare al suo superamento… Noi pensiamo che la volontà individuale sia molto più importante per andare verso la libertà.

Ecco perché continuiamo a dire forte e chiaro: lunga vita all’anarchia!

Cogliamo l’occasione per inviare un abbraccio di solidarietà alle compagne e ai compagni recentemente repressi in Italia.

Libertà per Alfredo e Michele! (senza dimenticare Anna e Juan)

Libertà per tutti!

alcuni individui

Fonte: attaque.noblogs.org

Traduzione: infernourbano




Fonte: Infernourbano.noblogs.org