Giugno 6, 2021
Da Infoaut
54 visualizzazioni


“Fuori le navi dalla Laguna!”: con questo slogan, “torniamo a manifestare tutte e tutti per Venezia, la nostra città, per l’ecosistema, la salute e per un canale della Giudecca tornato ad essere navigabile a remi!” scrivono attiviste e attivisti veneziani del Comitato No Grandi Navi.

||||

.itemImageBlock { display: none; }

Dopo poche settimane dal decreto dei ministri che ufficialmente vietava l’ingresso delle navi da crociera in laguna, oggi la MSC Opera attraversa il canale della Giudecca. La prima nave a sfidare il decreto: una nave da 92mila tonnellate e 3mila passeggeri che già secondo il decreto Clini-Passera del 2012 non sarebbe potuta entrare in laguna. Il comitato ha però diffuso la notizia e subito è arrivato nel pomeriggio di oggi un corteo marittimo fatto di piccole imbarcazioni, quelle che appartengono alla tradizione e alle dimensioni di Venezia, mentre la riva era riempita da centinaia di manifestanti solidali contro la presenza della grandi navi dentro Venezia, che hanno srotolato striscioni con la scritta “Fuori le navi dalla laguna” e “No alla monocultura turistica”.

La corrispondenza con Marco Baravalle del Comitato No Grandi Navi da Venezia. Ascolta o Scarica.

Da Radio Onda d’Urto

Potrebbe interessarti




Fonte: Infoaut.org