Novembre 6, 2022
Da Inferno Urbano
269 visualizzazioni

Riceviamo e pubblichiamo:

Nei momenti di lotta più appassionata, i canti anarchici crescono nel bosco come funghi e in questi giorni gira una canzone anonima sulla vita e la vicenda recente di Alfredo Cospito. La musica è un prestito di tante canzoni anarchiche, forse la musica più utilizzata in assoluto per i canti anarchici.

Comparve per la prima volta nella canzone “Le ultime ore e la decapitazione di Sante Caserio”, poi di nuovo ne “La condanna a morte di Sacco e Vanzetti (il 23 agosto 1927)”, infine negli anni settanta nella “Ballata di Franco Serantini” di Pino Masi. Lo spirito non vuole essere drammatico, ma allegro, richiamando nella prima strofa “quella splendida mattinata di maggio” con cui Alfredo rivendicò la gambizzazione di Adinolfi nel processo di Genova.

Nel link la sola versione digitale disponibile, tratta dal live di Foligno. Sarebbe un bel gesto se gli artisti decidessero di farla propria, realizzandone loro versioni!

Lunedì 7 maggio
Genova era in fiore
Nei quartieri dei ricchi
Cantano le pistole

C’era Adinolfi accasciato là
Il nucleare non passerà
C’era Adinolfi chiamando mamma
Il nucleare non passerà

Maggio del ’22
Dieci anni di prigione
I boia dello Stato
Non scordano l’azione

Ai tribunali lui non va giù
Chiede Sparagna che non parli più
Ai tribunali lui non va giù
Chiede Sparagna che non parli più

Si agita il ministero
Cospito fa paura
Lo mandano in Sardegna
Moderna sepoltura

E’ la vendetta della D.N.A.A.
Che questa storia finisca qua
E’ la vendetta della D.N.A.A.
Che questa storia finisca qua

Cartabia è andata male
La lotta non si ferma
Per ogni prigioniero
A fuoco una caserma

E la risposta ve la diamo noi
Chi si fa male stavolta siete voi
E la risposta ve la diamo noi
Chi si fa male stavolta siete voi

Lunedì 7 maggio
Genova era in fiore
Nei quartieri dei ricchi
Cantano le pistole

C’era Adinolfi accasciato là
Il nucleare non passerà
Con Adinolfi non finisce qua
Il nucleare non passerà
Con Adinolfi non finisce qua
E l’anarchia trionferà




Fonte: Infernourbano.altervista.org