Gennaio 5, 2023
Da Inferno Urbano
220 visualizzazioni

Solidarietà al compagno Thanos Chatziangelou, membro dell’organizzazione Azione Anarchica, in sciopero della fame e della sete dal 19/12/2022 in pericolo di vita e che potrebbe subire danni permanenti alla sua salute.

Viviamo in tempi di generale inasprimento della violenza e della repressione di Stato, in un contesto generale di crisi sociale, miseria e impoverimento: Chiusure degli spazi di resistenza autogestiti, repressione violenta delle manifestazioni, omicidi di Stato con l’impunità delle Forze dell’Ordine, continuo inasprimento della legislazione penale e “penitenziaria”, che ha tra i suoi obiettivi principali quello di affrontare gli oppositori politici dello Stato.

L’intensificazione degli attacchi, da parte dello Stato, contro i militanti politici prigionieri è arrivato ad un punto tale da non accettare nemmeno le richieste avanzate attraverso gli scioperi della fame, richieste più che legittime, che non sono nemmeno menzionate nel nuovo Codice Penitenziario, come non lo erano in quello vecchio, e a cui risponde con il ricovero involontario e l’alimentazione forzata, che costituiscono vere e proprie forme di tortura.

La richiesta del compagno Thanos di tornare nel carcere di Korydallos deve essere accolta.

Solidarietà ai prigionieri anarchici L. Vougiouklaki, F. Daskala, G. Michailidis, K. Dimalexis e I. Rodopoulos, che sono in sciopero della fame e che accompagnano Thanos Chatziangelou in questa dura battaglia.

Nessun compagno deve essere lasciato solo di fronte alla repressione dello Stato.

Pola Roupa, 3° reparto della prigione Eleonas di Tebe

Nikos Maziotis, 4° reparto della prigione di Domokos

Membri di Lotta Rivoluzionaria

Fonte: athens.indymedia.org via darknights.noblogs.org

Traduzione: Inferno Urbano




Fonte: Infernourbano.altervista.org