Gennaio 23, 2023
Da Non Una Di Meno
285 visualizzazioni

Abbiamo scoperto a posteriori che quell’omm ’e merd’ di Simone Pillon venerdì sera è stato a Trieste, al seminario vescovile, invitato tra gli altri da Pro vita & famiglia, per una conferenza intitolata Manuale di resistenza al pensiero unico. Dal gender al transumanesimo. Visto che l’evento non è stato per nulla pubblicizzato, non abbiamo avuto la possibilità di andare a fargli visita, per ricordargli di quella volta che il ddl che portava il suo nome venne fermato da una potentissima campagna femminista. Il ddl offriva un modello di società fondato sulla famiglia patriarcale e assicurarla attraverso l’intervento dello Stato, attaccando direttamente l’autodeterminazione delle donne che la mettono in questione; rappresentava un violento strumento di disciplinamento e di imposizione di ruoli e gerarchie di genere e contrastava qualsiasi idea di relazione contraria al modello patriarcale. Sappiamo che quel rischio è ancora vivissimo ma sappiamo anche che nel 2019 l’abbiamo fermato.

Gli lasciamo in ricordo alcuni versi della canzone Hrabra partizanka, che avevamo riscritto proprio per lui, in occasione della meravigliosa manifestazione nazionale a Verona, dove una mobilitazione collettiva femminista si era fatta barriera e aveva fermato il decreto.

🎷Hrabra feministka Pillona ustavila,
Hrabra feministka Pillona ustavila!
Hej! nek se čuje, čuje,
Hej! nek se zna,
Da je hrabra feministka v borbo vstopila! 🔥

👽 Foto 1: invito alla serata (tenuto nascostissimo, recuperato nei meandri del deep web)

✨ Foto 2: Pillon a Trieste (con improbabile Notte stellata di van Gogh sullo sfondo)

👾 Foto 3: la nostra gioia transumana a Verona nel 2019!




Fonte: Nudmtrieste.noblogs.org