Novembre 21, 2020
Da Individualismo Anarchico
18 visualizzazioni


e a tutti coloro che sono stati infamati
da chi credevano che li amasse
Piglio le mazzate delle ultime cazzate
Di una giullare che ammazza il padre per poi diventare pazza

Lancia SOS di aiuto nella notte, messaggi codificati per le auto nere
Nella stanza blindata ammicca e accende la miccia

Gendarmi rossi, adesso mentre ti parlo, osservano l’abisso



Armi di fango si celano tra le rovine di Cnosso


Il mare mosso si tinge di rosso come sfondo del quadro
Il mondo impazzisce in una ampolla di vetro
Si nutrono di odio per creare il clamore
Il cono della menzogna esplode in un rosso bagliore
Aspetta l’uno che diventa due ma non ti aspettare il trentuno
Respiro e aspiro gas tossico a digiuno
Un gioco squallido dal pallino pallido di chi munge in modo rozzo
Vince chi si finge barbone con le manette finte al polso
Ei Sam sono a caccia di mostri e suonano il flauto di Pan
Spegni la cam alla faccia di pirla che va in auto con l’ iban
Se chiudi gli occhi vedi il fuoco in un vicolo cieco spinto da un cane
Un cane al guinzaglio guidato da luride puttane
Ti punta la pistola alla tempia la puttana mentre ti URLA

“STAI QUA E NON TI MUOVERE 
FAI QUELLO CHE TI DICO IO
STAI ZITTO IN GINOCCHIO E PREGA IL TUO DIO”



Ahahaha ma che cazzo ne sanno FrĂ 
Di chi il NULLA ha da mangiare se non dell’oblio
Di un mondo sfatto a pezzi dai piedi grezzi del loro Dio






Fonte: Individualismoanarchico.blogspot.com