Giugno 26, 2022
Da Radio Blackout
217 visualizzazioni

Venti giorni fa, alla Nuvola Lavazza, è stato presentato agli stakeholder il programma futuro di PON Metro, il Programma Operativo Nazionale che convoglia i soldi provenienti dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale in progetti sviluppo urbano con delega di gestione alle autorità cittadine. La giornata è stata introdotta dal sindaco Lorusso e da Foglietta, assessora alla Transizione Ecologica del Comune di Torino. Nel suo intervento, Foglietta non ha parlato mai dei progetti di PON Metro. Ha parlato di Tonite e dell’importanza di coniugare l’azione di rigenerazione urbana al coinvlgimento civico e all’innovazione sociale, rivendicando il valore del progetto e la necessità di saperlo comunicare. Il pomeriggio un panel sull’impatto sociale è stato dedicato a Tonite.

Tonite è, inoltre, un progetto di riferimento del Programma nazionale della Qualità dell’Abitare (PinQua). PINQUA promette interventi strutturali su Porta Palazzo e Aurora come la costruzione di un edificio a edilizia residenziale pubblica e migliorie alla scuola in via Mameli. Insieme a questi programmi di riqualificazione, PINQUA auspica una crescita delle offerte di Housing Sociale, menziona come esempio virtuoso l’Housing di Compagnia di San Paolo in piazza della Repubblica e The Student Hotel. Collaborano a PINQUA anche la Fondazione di Comunità di Porta Palazzo e lAssociazione dei commercianti del Balon.

Abbiamo parlato anche di una possibile voce dissonante in Tonite. In post su Facebook, la pagina di Aurora in Movimento (che organizza eventi Tonite in quartiere) ha denunciato le rastrelliere poste nei pressi del Ponte Carpanini per impedire a una signora che vi trovava riparo di poter dormire in quel luogo, definendola architettura ostile, e taggando Tonite e UIA.

Ascolta e scarica l’approfondimento:





Fonte: Radioblackout.org