Dicembre 8, 2020
Da Non Una Di Meno Firenze
184 visualizzazioni
🔥DA #FIRENZE VERSO IL 25N🔥
✊🏾Contro la violenza domestica e ogni forma di violenza maschile sulle donne!
💥 Da #Firenze lanciamo la settimana di mobilitazione verso il #25N con una serie di video di fronte ai luoghi della nostra oppressione
🏠 Il quarto: la sede di USB Firenze
ll patriarcato è il sistema sociale in cui gli uomini detengono principalmente il potere e predominano in ruoli di leadership politica, autorità morale, privilegio sociale e controllo della proprietà privata. La società è intrisa di logiche patriarcali e sessisti. Anche spazi che si dicono safe e all’infuori di questo sistema, in realtà lo sono solo a parole.
Uno di questi spazi che è femminista solo di facciata è l’Usb di Firenze.
Usb Firenze è uno di quegli spazi che preso atto di una violenza dovrebbe basarsi sul principio sorella io ti credo, ma così non è stato.
Ogni anno sono migliaia gli episodi di molestie e violenza che noi donne subiamo sui luoghi di lavoro, episodi compiuti da un collega, da un padrone, da un uomo. Un uomo che si sente legittimato a molestare e/o violentare, in quanto conscio del fatto che a noi donne il lavoro anche se sfruttato, sottopagato, in nero, purtroppo SERVE. Ci troviamo in una società che costringe le a scegliere tra il tenersi un lavoro e il denunciare una violenza. E una società che fa così è una società terribile, una società che ha scelto come suo pilastro la violenza patriarcale. Una situazione che sconvolge ancora di più quando si presenta all’interno di quello che dovrebbe essere uno spazio sicuro come quello dell’Usb Firenze. Se da una parte Usb è sempre stata dalla parte dei lavoratori, dall’altra di fronte ad una violenza, avvenuta all’interno dei suoi spazi, non ha esitato a passare dalla parte dei carnefici. Usb ha deciso di non affrontare quella che è a tutti gli effetti una molestia sul luogo di lavoro.
Se siamo qui di fronte alla sede dell’Usb firenze, è proprio perché non abbia paura di parlare di tale violenza, non abbiamo paura di dire che anche determinati spazi di sinistra hanno bisogno di percorsi e formazione femminista. Non abbiamo paura di dire che anche se di sinistra non siete immuni da logiche patriarcali. e’ arrivato il momento di costruire anticorpi politici, che siano una risposta reale e collettiva a tutto ciò. E’ arrivato il momento di riconoscere e denunciare la violenza patriarcale in ogni sua forma e in ogni suo luogo; è arrivato il momento di agire collettivamente per costruire una società più giusta, una società transfemminista.



Fonte: Nudmfirenze.noblogs.org