Maggio 22, 2021
Da Malacoda
13 visualizzazioni


In memoria del nostro compagno anarchico combattente Mauricio Morales, 2009–2021 (Cile)

[…] Penso che la dignità di una persona derivi, in primo luogo, dal non vacillare rispetto alle proprie idee, dal rimanere fermi. Quindi se cercano di sopraffarti con le avversità, con la violenza insensata (credo che ci sia una violenza sensata), con le punizioni, alla fine con tutto, se ti adegui e stai zitto e vacilli e dubiti, sei fottuto. Ma le idee senza azione non valgono niente, è teoria di merda, quindi idea e azione devono essere e sono la stessa cosa.
— Mauri

Nella prima mattina del 22 maggio 2009 è morto il nostro compagno Mauricio Morales. Portava con sé un ordigno esplosivo che è deflagrato nel suo zaino, ed è morto sul posto. Si presume che la disgustosa istituzione della gendarmeria (una scuola di guardie carcerarie) fosse l’obiettivo del suo attacco. È morto da combattente, senza paura, senza esitazione, fronteggiando ogni forma di potere.

Decise di trasformare il suo odio in azione. Trasformò la sua vita in una lotta costante contro l’esistente. Le pubblicazioni, l’appoggio diretto ai compagni imprigionati, la distribuzione della letteratura anarchica e antiautoritaria, la diffusione delle idee furono alcuni dei pugnali che affilò durante la sua vita. In questo senso volle contribuire in diversi modi alla distruzione di questa società basata sulla logica del potere e dello sfruttamento.

La stella di Mauri illumina la lotta.

Act for freedom now!

[Pubblicato il 22.05.2021 in inglese su actforfree.noblogs.org, traduzione italiana in malacoda.noblogs.org].


In memory of our anarchist fighter comrade Mauricio Morales, 2009–2021 (Chile)

… I think that one´s dignity comes from, firstly, not faltering with respect to one’s ideas, staying firm. So if they try to overwhelm you with adversity, with insane violence (I think there is sane violence), with punishments, in the end with everything, if you conform and stay silent and falter and doubt, you are fucked. But ideas without action are worthless, it’s bullshit theory, therefore idea and action must be and are the same thing.
— Mauri

Early in the morning of 22th of May 2009, our comrade Mauricio Morales died. He was carrying an explosive which detonated in his backpack, he died on the spot. It is assumed that the disgusting institution of the Gendarmerie ( school of prison Guards) was the aim of his attack. He died as a fighter, without fear, without hesitation, confronting every form of power.

He decided to turn his hatred into action. He transformed his life into a constant fight against the existent. Publications, direct support to imprisoned comrades, the spreading of anarchist and anti-authoritarian literature, spreading ideas were some of the daggers he sharpened during his life. In this way he wanted to contribute in different ways to the destruction of this society based on the logic of power and exploitation.

Mauri’s star lights up the struggle.

Act for freedom now!

[Published by actforfree.noblogs.org, May 22nd, 2021].




Fonte: Malacoda.noblogs.org