Aprile 19, 2021
Da Non Una Di Meno Firenze
217 visualizzazioni

25 Aprile Incontro Transfemminista con le partigiane di ieri e quelle di oggi

Domenica 25 aprile si svolgeranno le celebrazioni della settantaseiesima Ricorrenza della Liberazione.

Abbiamo deciso di ricordare le donne che con il proprio impegno e la propria pratica hanno contribuito alla Resistenza italiana, attrici fondamentali di una storia troppo spesso dimenticata.

Le donne furono elemento fondamentale per il movimento partigiano nella lotta contro il nazifascismo. In quella che fu a tutti gli effetti una guerra di popolo esse lottarono per riconquistare la libertà e la giustizia del nostro paese ricoprendo funzioni di primaria importanza.🔥

Dalle gappiste alle ufficiali di collegamento, dalle partigiane in montagna alle crocerossine moltissime donne ruppero quell’immaginario fascista di mogli e angeli del focolare scegliendo attivamente da che parte stare e portando in fondo questa scelta fino alle estreme conseguenze. La loro memoria è parte della nostra storia collettiva, è parte della nostra forza collettiva.

📍 Questo 25 Aprile ripercorreremo i luoghi della Resistenza fiorentina per far rivivere la nostra storia che non è certo morta o dimenticata, ma rivive quotidianamente nelle nostre lotte di oggi

Alle 11,00 Anpi sezione di Bagno a Ripoli “P.Ferruzzi” secondo una tradizione consolidata da molti anni, deporrà le corone a ricordo di tuttə lə cadutə per la Libertà ai luoghi della Resistenza (sono ben 23) che, a causa della pandemia, sono ridotti a tre: uno a Bagno a Ripoli, uno a Grassina ed uno all’Antella. Dopodichè una piccola delegazione ed il Sindaco si recheranno a Fontesanta per una breve memoria sul 25 aprile che sarà trasmessa on line.

Quando ripercorriamo il coraggio di Tosca Martini, che nel pieno della brutalità fascista si assunse la responsabilità appendere sul cipresso più alto del paese un’enorme bandiera rossa, sentiamo il coraggio delle tante No Tav che sventolano le loro bandiere a difesa della Val Susa invasa dalla brutalità dello stato.

Quando ripercorriamo i sentieri di montagna al fianco di Iris Versari, camminiamo insieme alle YPJ che nei territori della Siria del Nord si oppongono alla brutalità fascista di Daesh e del dittatore Erdogan.

📍Ci ritroveremo dalle ore 11.00 al Rifugio di Fontesanta dove in presidio ricorderemo le loro gesta con letture, canti, balli e pranzando insieme al sacco

https://www.facebook.com/events/1157329788044373




Fonte: Nudmfirenze.noblogs.org