Gennaio 18, 2022
Da Il Manifesto
273 visualizzazioni

Ci è mancato Stromae, l’altissimo e dinoccolato genio belga che ha saputo come pochi coniugare i linguaggi del rap, la musica francese e testi importanti. Con coraggio ha parlato della depressione che lo ha tolto dal «giro che conta» per molte stagioni. L’enfer – magnifica ouverture dall’incedere epico e elegante video diretto da Julien Soulier, è il secondo «antipasto» dall’album Multitude atteso per il 4 marzo. Brano dove Stromae si destreggia abilmente tra uno spettro di emozioni esplorando i temi più intimi.




Fonte: Ilmanifesto.it