Luglio 1, 2022
Da Notav
244 visualizzazioni

Condividiamo il video del comitato No Tav Condove sulla necessità di continuare a parlare dei danni enormi provocati dal Tav Torino – Lione.

“IO PARLO CON I SASSI”

È difficile parlare, chiedere ascolto e ascoltare.

Siamo tutti concentrati sulle nostre necessità impellenti, preoccupati per le nostre famiglie e per le nostre attività, per la direzione in cui sta andando il mondo. Le istituzioni sono sempre più arroccate sulle proprie posizioni, sempre più impermeabili alle critiche e agli stimoli che arrivano dal basso, dalle persone, da noi.
In questo contesto, è difficile parlare di tav, perchè a molte persone non sembra una cosa urgente. Però, le cose si muovono nei palazzi del potere. Nè il covid, nè la guerra, nè la stagnazione economica stanno fermando gli speculatori del tav.

E noi vogliamo proprio parlare di tav (e non solo), anche se le istituzioni sono sorde e non ci ascoltano. Vogliamo parlare di tav (e non solo), perchè il tav è un simbolo della devastazione ambientale, dello sperpero di soldi pubblici e dell’arroganza dello Stato verso le persone; perchè è il momento di mettere una pietra tombale su questo progetto assurdo e obsoleto.
Così parliamo di tav, anche a costo di rivolgerci ai sassi!




Fonte: Notav.info