Dicembre 21, 2022
Da Radio Onda D'Urto
86 visualizzazioni
IUVENTA: UN AGGIORNAMENTO SUL PROCESSO CON L’AVVOCATO NICOLA CANESTRINI

La Iuventa era una nave che nel 2016 aveva iniziato a salvare vite nel Mediterraneo Centrale, assistendo più di 175 imbarcazioni e 14mila persone in difficoltà nell’anno successivo. Nel 2017 viene messa sotto sequestro e nel marzo del 2021 vengono accusate dalla procura di Trapani 21 persone, di cui 4 della Iuventa. Poche settimane dopo si scopre che la Procura aveva violato massicciamente la segretezza delle comunicazioni di diversi giornalisti che si occupano di Libia e di Mediterraneo.

L’udienza preliminare è iniziata lo scorso 21 maggio e da allora il processo contro l’equipaggio della nave Iuventa continua a riservare colpi di scena. Nei giorni scorso non solo il Ministero dell’Interno ma anche la Presidenza del Consiglio ha fatto richiesta di costituzione come parte civile: il governo, stando alla richiesta di costituzione, afferma di aver subito un danno morale, economico e di immagine. Negli scorsi mesi diverse udienze di fronte al giudice per le indagini preliminari hanno riservato diverse anomalie: da problematiche relative alle traduzioni a diversi errori procedurali e inosservanza da parte della pubblica accusa di standard per un processo equo.

Lo scorso dicembre è stato anche deciso da parte del giudice per le indagini preliminari di effettuare la manutenzione alla nave sequestrata, per riportarla alle condizioni in cui si trovava prima del sequestro. Abbiamo parlato di come sta andando il processo con Nicola Canestrini, avvocato dell’equipaggio della Iuventa.Ascolta o scarica




Fonte: Radiondadurto.org