Febbraio 10, 2021
Da Le Maquis
204 visualizzazioni

Edito da Eleuthera, Milano, 1998, 224 p.
Link Download: https://mega.nz/file/jJJBjK5S#6pkp74Dwdvf8qzRzCAcV88eh8PYIedEkFWHem2gqv3Y

Note dell’Archivio
-Manca l’Introduzione
-Dei brani che compongono questo libro sono stati rivisti redazionalmente da Eleuthera. In questa nota verranno inseriti sia i titoli che i dati bibliografici:
–La nascita dello Stato, tratto da “Lo Stato e il suo ruolo storico”, Edizioni Anarchismo, Catania, 1981. Una delle versioni in nostro possesso è quella delle Edizioni della Rivista Università Popolare di Milano (ventesimo secolo) con la prefazione di Luigi Fabbri.
–La Rivoluzione francese, tratto da “Kropotkine Pietro, “La società aperta.” Scelta negli scritti e introduzione di Herbert Read con una nota di Carlo Doglio“, Edizioni L’Antistato, Cesena, 1973, pagg. 87-91. Questi due estratti presenti nelle edizioni de L’Antistato ed Eleuthera furono pubblicati nel primo volume de “La Grande Rivoluzione” delle Edizioni del Gruppo del risveglio di Ginevra, 1911, pagg. 15-20 del documento pdf.
–Questioni di metodo, tratto da “La scienza moderna e l’anarchia”, Ginevra, 1913. Nell’edizione curata dalla Casa Editrice Sociale di Milano del 1922, i capitoli citati sono: “Il movimento intellettuale del XVIII secolo” (pagg. 18-21 del documento epub); Posizione dell’Anarchia nella Scienza moderna (pagg. 53-56 del documento epub); L’Anarchia. I principii (pagg. 61-64 del documento epub); La concezione anarchica come si delinea oggi (pagg. 93-94 del documento epub); Alcune conclusioni dell’Anarchia (pagg. 110-115 del documento epub)
–L’aiuto reciproco in natura, tratto da “Il mutuo appoggio fattore dell’evoluzione”, Casa Editrice Sociale,Milano, 1925, 302 p. I capitoli presi sono “Il mutuo appoggio negli animali” (Capitoli I e II), pagg. 36-132 del documento in pdf
–La solidarietà umana, tratto da tratto da “Il mutuo appoggio fattore dell’evoluzione”, Casa Editrice Sociale,Milano, 1925, 302 p. I capitoli presi sono “Il mutuo appoggio fra i selvaggi”, “Il mutuo appoggio presso i barbari”, “Il mutuo appoggio nelle città del Medioevo (Capitoli I e II), pagg. 133-321 del documento in pdf
–L’etica, tratto da “L’etica”, Edito da Edigraf, Catania, Agosto 1969, 312 p. Gli estratti sono presi dalle pagine 29-48, 73-75, 77-78, 85-87 e 90-93
–“Piccolo è bello”, tratto da Kropotkin Petr, “Campi, Fabbriche, Officine”, Edizioni Antistato, Milano, 1982, 235 p.
Gli estratti presenti sono presi dal III Capitolo “Piccole industrie e villaggi industriali”. Una prima traduzione completa in italiano di questa opera di Kropotkin doveva essere fatta da Libero Tancredi per la Biblioteca della Rivista “Novatore” di New York.
Come scrisse Tancredi nella prefazione dell’opuscolo “Le industrie nazionali” del 1910, questo lavoro che egli stava curando era solo la parziale traduzione della raccolta di articoli “Fields, Factories and Workshop” – pubblicati tra il 1888 e il 1890 sul Forum e The Nineteeth Century di Londra.
Questi articoli tradotti, continua Tancredi, “non ebbero quasi nessuno eco nel campo anarchico e sovversivo: nonostante il nome dell’autore, poche e monche traduzioni ne furono fatte in lingua francese: una piccola parte soltanto vide la luce in un opuscolo intitolato “Il Fallimento del Sistema Industriale”, edito nel 1897 in Italia, apparso recentemente in America, dopo un seppellimento di circa tredici anni.”
L’edizione italiana menzionata da Tancredi era quella della Tipografia di Osvaldo Paggi a Pitigliano, XII+36 pag.. L’introduzione venne scritta da Evening (probabile pseudonimo di Pietro Raveggi) che venne pubblicata in parte su “L’Avvenire Sociale. Periodico Settimanale”, a. II, n. 2, 9 Gennaio 1897, pagg. 2-3.
Oltre a rivedere una traduzione vecchia di tredici anni, Tancredi non solo sintetizza il lavoro fatto Kropotkin in questi saggi ma espone un programma di traduzione e pubblicazione degli articoli di Kropotkin: “Seguiranno altri opuscoli contenenti i tre capitoli su L’avvenire dell’Agricoltura; quindi i due capitoli sulle Piccole industrie e Villaggi industriali; infine, gli ultimi due capitoli: Lavoro manuale e lavoro intellettuale, e Conclusione.
Tutti formeranno la serie a cui poniamo nome, traducendo la frase del Kropotkin: Campi, Fabbriche ed Officine”
–L’integrazione del lavoro, tratto da Kropotkin Petr, “Campi, Fabbriche, Officine”, Edizioni Antistato, Milano, 1982, 235 p. Gli estratti presenti sono presi dal IV Capitolo “Lavoro intellettuale e lavoro manuale” – che si trovano nell’omonimo opuscolo curato dalla Casa Editrice Sociale di Milano, 1922.
–Il comunismo anarchico, tratto da “La conquista del pane”, Edizioni Anarchismo, Catania, 1978, 172 p.
Qui vi è la versione della Libreria d’Avanguardia di Bologna del 1948




Fonte: Lemaquis.noblogs.org