Dicembre 20, 2022
Da Radio Onda D'Urto
238 visualizzazioni
KURDISTAN: PRIMO MESE DI AGGRESSIONE MILITARE TURCA CONTRO IL CONFEDERALISMO DEMOCRATICO.

20 novembre 2022 – 20 dicembre 2022: da un mese esatto è iniziata l’aggressione militare turca contro i territori liberati dal confederalismo democratico curdo (ma non solo), in particolare tra il Rojava (la Siria del Nord-Est) e il Basur (il Kurdistan iracheno).

Un attacco che continua tra aerei, droni e colpi d’artiglieria. Nelle ultime ore bombardati alcuni villaggi attorno a Tell Tamer, a Manji e Kobane, la città simbolo della Resistenza curda – ma non solo – contro gli jihadisti di Daesh e altri gruppi jihadisti, legati a doppio filo alle mire del turco Erdogan sull’intera regione mediorientale.

Il tutto mentre prosegue la campagna per la liberazione di Abdullah Ocalan, segregato dal 1999 in galera nell’isola carcere di Imrali, e mentre diversi video curdi mostrano l’uso di ordigni chimici vietati dalle convenzioni internazionali ma che la Turchia sta usando in Nord Iraq, per colpire le basi del Pkk.

L’intervista a Michele Borra, nostro redattore e della delegazione civile italiana di solidarietà, rientrato a inizio dicembre proprio dal Rojava. Con lui facciamo il punto sull’ultimo mese, sulle mobilitazioni di solidarietà a livello internazionale e sui possibili prossimi sviluppi della Rivoluzione confederale. Ascolta o scarica




Fonte: Radiondadurto.org