Marzo 23, 2022
Da Radio Blackout
250 visualizzazioni

Lunedì sera e’ morto Yvan Colonna a Marsiglia, a seguito dell’aggressione subita il 2 marzo nel carcere di Arles. La miccia che aveva fatto scoppiare le proteste in Corsica, a causa della violenza ai danni dello storico prigioniero politico indipendentista corso e della accuse da parte delle forze indipendendiste allo stato Francese di non aver fatto nulla per salvaguardare la vita del miliante, dunque riprende vigore.

Al momento, una profonda aria di lutto si respira per l’isola. Dopo settimane di cortei partecipati, assedi alle prefetture e scontri, soprattutto dalla componente giovanile delle formazioni indipendentiste corse, ora è il momento della memoria e del cordoglio.

Ma sembra una pausa non destinata a durare a lungo. Mobilitazioni sono attese nei prossimi giorni. Intanto, si preparano le contrattazioni tra governo centrale Francese e partiti autonomisti corsi.

Di tutto ciò, ne parliamo con un compagno presente sull’isola corsa:


Qui, l’ultimo aggiornamento di lunedì dell’informazione di Radio Blackout.




Fonte: Radioblackout.org