Maggio 2, 2021
Da Notav
205 visualizzazioni
Oggi, al termine dell’iniziativa “pedaliamo contro l’autoporto” organizzata dal

Comitato Giovani No TAV

, i ragazzi e le ragazze hanno raccolto e portato alla polizia i lacrimogeni lanciati durante le manifestazioni dei giorni scorsi.

Infastidito dal gesto insolente dei e delle No Tav e dalla presenza di persone nel piazzale, un poliziotto ha lanciato pietre in direzione dei ragazzi colpendone uno ad una gamba e sfiorando la testa di un altro.

Il tutto condito dalla frase “dovete morire tutti!”

Questa è la vergognosa gestione dell’ordine pubblico da parte della Questura di Torino in Val di Susa, pietre e lacrimogeni lanciati addosso ai No Tav con l’unico chiaro intento di ferire più persone possibile.

Questo genere di comportamento è possibile perché tollerato e sdoganato dalle alte sfere di Questura e Prefettura!

Seguiranno aggiornamenti




Fonte: Notav.info