195 visualizzazioni
Vi Invitiamo alla presentazione del libro di Yurii Colombo “La Russia dopo Putin” ( Castelvecchi ) Prefazione di Toni Negri
Appuntamento giovedì 6 ottobre alle 18
CIRCOLO ANARCHICO PONTE DELLA GHISOLFA
VIALE MONZA 255 MILANO
Russia e Occidente sono allo scontro. Non è però sufficiente guardare
solo alla recente guerra in Ucraina per comprendere dinamiche e reciproche influenze: ci sono le differenze ineliminabili sul piano culturale,
persino psicologico e ancestrale; le cause storiche e politiche dell’era
sovietica; il “lungo inverno” post-socialista e, naturalmente, la parabola di Putin e del putinismo. Il Presidente russo è lo stratega geniale che molti dipingono,
o un burocrate qualunque che si è ritrovato al vertice di uno dei più importanti Stati del mondo? Come ha fatto a blandire larga parte della popolazione? E, soprattutto, quale futuro si prospetta alla Russia dopo di lui? Yurii Colombo approfondisce queste tematiche come non fanno le notizie che si rincorrono ogni giorno, perché dietro al dittatore non c’è un tutto omogeneo ma ci sono i russi,ed esiste un’“altra Russia” di contestazione, magari sotterranea, che resisterà come sempre ha resistito nella sua storia.
YURII COLOMBO
Giornalista e ricercatore esperto di Russia ed ex Urss, vive a Mosca da anni. È stato corrispondente del «manifesto» in Russia e attualmente collabora con la Radiotelevisione Svizzera. Tra i suoi ultimi titoli ricordiamo
Urss, un’ambigua utopia (Massari, 2021) e Lo scudo
e la spada. I servizi segreti dal Kgb a Putin (OGzero, 2021).
Per Castelvecchi ha pubblicato
Svoboda. Ucraina fra Nato e Russia dall’indipendenza a oggi (nuova edizione, 2022)



Fonte: Ponte.noblogs.org